PROVINCIALI, A BREVE L’ESITO.
VOTI NON PONDERATI: PD IN CALO,
L’NCD BATTE DESTRA E LEGA

LECCO – Attesa dopo lo spoglio per l’esito delle elezioni che sanciscono il rinnovo del consiglio dell’amministrazione provinciale di Lecco. Poco fa si è concluso lo scrutinio, con un risultato anche interessante ma non definitivo a causa del complesso meccanismo di attribuzione “ponderata” dei voti.

Ecco intanto questa prima “classifica”, in attesa appunto del calcolo che attribuisce ad ogni voto un peso in base alle dimensioni del Comune di appartenenza del votante:

elezioni-provincial-candidati-in-attesaI voti totali (senza ponderazione):
.60 Lista 1 Sinistra
226 Lista 2 Ncd
294 Lista 3 Pd
175 Lista 4 Lega-FI-Fd’I
.40 Lista 5 Sinistra

Affermazione dunque per la lista vicina all’Ncd che per adesso scavalca il “centrodestra più Lega”; possibile sconfitta per la sinistra, come al solito divisa: le due mini liste, di estrazione diversa ma ideologicamente affini, ottengono un centinaio di voti in tutto ma è in dubbio l’attribuzione di almeno un seggio. Scenario possibile, una maggioranza risicata del Pd con sei consiglieri più il presidente (che vota) e tre seggi a testa per le due forze di centrodestra. Ma potrebbe anche  verificarsi un clamoroso “travaso”, col Pd a quota 5 e un consigliere alla lista di sinistra “Democrazia è partecipazione“.

Grande affermazione personale nella lista vicina all’Ncd per Antonio Pasquini che ha ottenuto moltissime preferenze in particolare nei piccoli comuni, dove l’esponente della lista “Libertà e Autonomia” ha lavorato a fondo in campagna elettorale, raccogliendo numerosi consensi.

elezioni-provinciale-spoglio-simonetti-1p

 

 

 

 

.

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati