ELEZIONI PROVINCIALI, PARTITI
ALLE “GRANDI MANOVRE”: E SE IL PD PERDESSE QUALCHE SEGGIO?

consiglio provincia PolanoLECCO – Tutti ne parlano male, ma alla fine chissà perché i partiti e anche qualche movimento “spontaneo” sono in piena lotta per accaparrarsi un seggio o più dell’assemblea di Villa Locatelli, l’ex consiglio provinciale ora ridotto ad un micro parlamentino con elezione di secondo livello per appena 12 membri più un presidente. A Lecco Flavio Polano resta in carica mentre potrebbero cambiare diverse facce intorno a lui – sia perché nel frattempo tanti Comuni sono andati al rinnovo (e alcuni hanno anche cambiato guida) sia per i nuovi equilibri politici e qualche gioco in corso.

Domenica, comunque, come noto saranno solo i consiglieri comunali ed i sindaci del lecchese a poter votare. A caccia del loro sostegno, cinque liste di colorazioni diverse in una competizione che potrebbe riservare qualche sorpresa. Lecco News ha condotto un sondaggio “incrociato”, del tutto privo di scientificità ma abbastanza attendibile (almeno ad oggi) in forza appunto della verifica delle previsioni di alcune delle forze in campo. Ci hanno aiutato in questo pronostico diversi personaggi, dentro e fuori le segreterie dei partiti, portandoci a realizzare questo schema – come detto empirico:

 Consiglieri
a oggi
Previsione
2017 
 Partito Democratico  8 6/7
 Libertà e Autonomia  2 2/3
 Lega Nord-F.I.-Fd’I  2 2/3
 Vari di sinistra  0 0-1

In pratica, il PD potrebbe perdere uno o due rappresentanti in consiglio, a vantaggio del centodestra variamente rappresentato e (forse) di una delle due liste mini liste ambientaliste.

Pronostico difficile, anzi arduo stante il particolarissimo meccanismo che prevede “pesi” diversi per i voti dei singoli consiglieri e sindaci degli 88 Comuni della Provincia; inoltre come detto parecchie amministrazioni sono cambiate di recente e infine la (invero non affascinante) tornata elettorale potrebbe essere disertata da tanti “aventi diritto” – visto che oltre tutto si deve votare in seggio unico, solo a Lecco.

Per recuperare preziosi voti, sono all’opera diverse figure politiche appartenenti a partiti e movimenti, a caccia fino a domenica mattina dell’ultimo “sì”; va ricordato al proposito che nella precedente elezione, la prima del “nuovo” consiglio provinciale, il centrodestra si contese ai millesimi di seggio uno dei posti – finito al Pd grazie alla scheda di un solo consigliere che fece perdere un posto alla lista dell’Ncd.

In ogni caso, questi sono i nomi in lizza. Operazioni di voto nella giornata di domenica 8 gennaio, dalle 8 alle 20, l’esito nel corso della mattinata del giorno dopo, lunedì.

elezioni-provinciali-manifesto-liste

(Clicca per ingrandire al meglio l’immagine)

 

 

Pubblicato in: politica, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati