ESCLUSIVA/MUSICA E GIOVANI
IL ‘NAMELESS’ LASCIA LECCO.
LA VALSASSINA LO ASPETTA

NameLess 2014 Pubblico Da Palco 03LECCO – Nell’anno di Expo il capoluogo si lascia sfuggire il più importante evento musicale in termini di pubblico della provincia: il Nameless Music Festival. I comuni della Valsassina pronti a raccogliere il testimone, e qualcosa già si sta muovendo.

Quindicimila gli ingressi registrati nell’edizione 2014 della tre giorni di musica elettronica, con giovani provenienti da tutta Europa. Una risorsa turistica di tutto rispetto con un indotto notevole in termini economici per la città, oltre al ritorno di immagine.

Qualcosa è saltato tra gli organizzatori, la società aNight, e gli amministratori lecchesi, tanto che l’area feste tra il centro sportivo Bione  e Rivabella pare non sia più a loro disposizione.

Immediatamente le amministrazioni valsassinesi si sono mosse per accaparrarsi, dopo l’Urca Urca, anche il Nameless. Al momento sono al vaglio più alternative: esclusi i piani di Bobbio proprio per non replicare l’evento rimpallato dai Resinelli, si sta valutando lo spazio Sagra delle Sagre ma anche altre aree in centro valle.

Tra i papabili anche un possibile ritorno del Pialleral, alle pendici della Grigna, già celebre oltre provincia per i “Rock sotto le stelle” di agosto. Più difficile invece che la scelta possa ricadere sul prato Noccoli/Conca Rossa nonostante il supporto logistico del palazzetto sportivo.

 C.C.

 

 

Pubblicato in: Giovani, Montagna, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati