FESTA DEI VIGILI DEL FUOCO:
BILANCIO DELL’ANNO TRASCORSO
E SPERANZE PER QUELLO FUTURO

santa-barbara_vvf_201619LECCO – Una bella festa per celebrare chi ogni giorno presta un servizio indispensabile per la comunità pur con le difficoltà e le ristrettezze che i continui tagli alla borsa pubblica questo comporta: è la festa dei Vigili del fuoco che questa mattina hanno onorato il loro patrono Santa Barbara.

Cominciata con la tradizionale messa, celebrata dal prevosto Cecchin, la cerimonia è stata un’occasione per ricordare, alla presenza dell’intero corpo dei pompieri lecchese e delle autorità politiche e civili della città, innanzitutto i Vigili scomparsi, con un pensiero particolare per “le vittime del dovere”.

Un momento però anche per sottolineare “gli oltre duemila interventi realizzati nel corso dell’anno, con il solo lavoro del 25 per cento dell’organico previsto, che però cerca sempre di fare il proprio meglio” spiega il comandante Roberto Toldo.

“Abbiamo anche portato il nostro contributo nel centro Italia, nelle zone colpite dal devastante terremoto e sappiamo quanto questo sia stato apprezzato dalle popolazioni. In una lettere che ci è arrivata proprio pochi giorni fa, il sindaco di Force ci ringrazia per l’umanità del nostro lavoro prima ancora che per la nostra professionalità”.

santa-barbara_vvf_201605Se il comando lecchese dei Vigili del fuoco potesse chiedere a Santa Barbara di esaudire un desiderio, sarebbe certamente quello della nuova caserma: “Qualche passo avanti è stato fatto nel corso del 2016, ma speriamo vivamente che il prossimo anno sia l’anno buono per la posa della prima pietra” aggiunge Toldo.

A conclusione della cerimonia l’immancabile consegna delle benemerenze da parte del prefetto Liliana Baccari: la croce di anzianità “per aver prestato valevole servizio per oltre 15 anni con capacità e zelo” è stata consegnata a Cinzia Albini, che lavora nel reparto amministrativo, e al Vigile esperto Marco Villa. Un prezioso attestato è andato invece a due pompieri che proprio negli ultimi mesi hanno lasciato il corpo per godersi la meritata pensione: il caporeparto Mario Riva, in forza ai Vigili del fuoco lecchesi dal 1982 e Angelo Losa, pompiere dal 1985.

Il loro posto potrebbe essere preso dai futuri pompieri che verranno selezionati tramite il concorso bandito proprio nelle scorse settimane, a cui prenderanno parte alcuni dei volontari che già operano nelle sedi distaccate di Valmadrera, Bellano e Merate: “A loro va il nostro più sincero augurio – commenta il comandante – speriamo che diano il meglio di sé perché noi saremo lieti di accoglierli a braccia aperte nella nostra famiglia”. Per dirla con le parole del prefetto, “una squadra impareggiabile”.

Manuela Valsecchi

 

 

 

Pubblicato in: Eventi, Valmadrera, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati