FESTA DEL CONI, TANTI PREMIATI NELLO SPORT LECCHESE, ASSENTI
I TOP PLAYER CONTI E LOCATELLI

LECCO – Un momento speciale per tutti gli amanti dello sport, gli amanti della bellezza della fatica di fare sport, di quella fatica che non si sente perché l’obiettivo è più grande, sia quando viene raggiunto, sia quando viene mancato. È stata la festa del Coni point di Lecco, l’appuntamento tradizionale per premiare chi tutti i giorni si impegna per crescere e far crescere a livello sportivo sul nostro territorio.

premiazione_coni201612Un centinaio le persone premiate questa sera per i loro meriti tra atleti, allenatori e dirigenti, dai grandi protagonisti del mondo dello sport lecchese: Alessandro Bonacina, attuale delegato del Coin point cittadino, Oreste Perri, pluri-campione olimpico di canoa e presidente del Comitato regionale del Coni, l’ex-campione Antonio Rossi, oggi titolare dello sport al Pirellone, ma anche Salvatore Rizzolino, assessore all’Istruzione del Comune di Lecco e Paola Stefanoni dell’ufficio del Provveditorato.

Un riconoscimento, ma anche uno spazio per farsi conoscere è andato proprio al Coni point di Lecco: all’ex delegato Elvio Frisco e a tutto lo staff tecnico, Alessandro Colombo, Paolo Comi, Gianluigi Maggioni, Francesca Mammoliti e Luca Viscardi, che nell’ultimo anno hanno lavorato a due importantissimi attività: la Festa dello sport realizzata a giugno in Valsassina e la quarta edizione dell’Educamp di Malgrate durato tre settimane tra la metà di agosto e l’inizio di settembre.

Ma passiamo ai veri protagonisti della serata: medaglia d’argento a Edoardo Bernardelli e Andrea Pedrotti, campioni europei di sport equestri reining a squadre, Antonella Manzoni, seconda al campionato europeo di sci d’erba slalom gigante, Riccardo Panizza terzo al campionato del mondo di paraciclismo in tandem.

La medaglia di bronzo del Coni è invece andata a Nicola Ripamonti, campione italiano di canoa kayak, Riccardo Riva, primo al campionato nazionale calcio dilettanti, Michele Spinelli campione italiano di canottaggio, Silvia Valsecchi e Luca Virdis campioni del ciclismo e Nicola Ventura primo al campionato italiano di automobilismo energie alternative.

La palma d’argento per lo sport è stata assegnata a Maria Luisa Gilardi, allenatrice da oltre trent’anni della Canottieri di Lecco e la palma di bronzo a Gerolamo Pirola, storico allenatore del Judo club Samurai di Lecco. Hanno invece avuto la stella di bronzo dei dirigenti Fabrizio Bernabé, Clare Aliso Hookham, Emanuele Iacchetti, Cristina Cariboni e Alessandro Bonacina.

Un bel premio anche ai ragazzi dell’Oltretutto 97 che si sono distinti nello sci, nell’atletica, nel nuoto e nello bocce: Alessandro Brivio, Luisa Guerrera, Cristina Isacchi, Francesco Kamagate, Elena Rusconi, Ludovica Sala, Davide Milani e Gabriele Valsecchi.

La bicicletta è protagonista con la Uc Costamasnaga che quest’anno sono riusciti a conquistare il titolo di campioni italiani di squadra nella categoria giovanissimi, oltre a tre primi posti individuali nel circuito lombardo con: Marta Pavesi, Paolo Panzeri e Imad Sekkad. Federico Forlani, Fabio Massa, Juri Zanotti, Marco Guercilena, Davide Guzzonato, Bruna Benedusi, Marco Radaelli, Luca Radaelli, Lorenzo Ravasio e Fiammetta Allocca sono gli altri protagonisti del ciclismo lecchese premiati questa sera.

Un atro riconoscimento alla Canottieri Lecco con Pietro De Lorenzi, Claudio Anderis, Andrea Rossi, Dario Colombo, Nicolò Muttoni e Paolo Vassena che hanno avuto importanti successi al campionato lombardo di Canoa. Premiati i ragazzi della Lega navale lariana di Mandello per i risultati ottenuti in campo regionale, italiano ed europeo con Paolo Peracca, Alessandro Venini, Alessandro Bernardo e Denise Frigerio.

Ottimi piazzamenti anche per l’Atletica Lecco Costruzioni Colombo con Mattia Montini, Andrea Monti, Carlotta Bonacina, Valentina Dragone, Gloria Fumagalli, Eneida Hamiti, Francesca ColomboMattia Padovani e Michele Longhi; così come Martina Mariani, Davide Campanelli e Alice Bonfanti  del Judo club Samurai.

Protagonista il pattinaggio con i ragazzi della padernese che quest’anno hanno fatto incetta di medaglie: Arianna Bonalume, Michael Colangelo e Mattia Gianuario; mentre sono campioni italiani di basket Thomas De Gregorio e Matteo Cazzaniga.  Anche nel nuoto la Canottieri Lecco ha sfondato grazie ai bei risultati di Giulia Castelli e Angelica Angilletta; nuoto lecchese che si distingue anche con Marco Panarari, Ludovica Patetta e Martina Ratti del Team nuoto Lombardia.

Rimaniamo sempre a contatto con l’acqua e con le medaglie grazie ai ragazzi della Canottieri Moto Guzzi Nicolas Castelnuovo, Riccardo Elia, Simone Fasoli, Davide Comini, Carolina Codega, Ilaria Compagnoni e Andrea Panizza, quest’ultimo campione del mondo giovanile per la Canottieri genovesi elpis.

Spazio anche ai cosiddetti sport minori che sono però sempre più in crescita: Luca Ruffinoni, Nicolò Schiavetti, Giorgia Grassi, Marco Combi, i ragazzi del Valsassina ski team che ormai ci hanno abituati ai gradini più alti del podio nello sci d’erba e Nicole Mastalli dello Sci club alta Valsassina. Pluri-medagliati anche gli atleti del Lario badminton Linda Bernasconi, Carlotta Bernasconi, Veronica Carella, Alice Pelizzari e Liam Pelizzari.

A chiudere la serata un riconoscimento a due atleti lecchesi di cui ormai ci siamo abituati a leggere sulla Gazzetta dello sport: Andrea Conti dell’Ac Atalanta e Manuel Locatelli del Milan, che seppur non presenti alla premiazione, apprezzeranno sicuramente il supporto della tifoseria di casa.

Manuela Valsecchi

.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Hinterland, Ballabio, Valsassina, Lago, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati