“FESTA DELLA MAMMA E DEL PAPA’ CHE LAVORA”, PROMUOVERE CONCILIAZIONE LAVORO E FAMIGLIA

motoSMLECCO – Un pomeriggio di attività artigiane per i dipendenti e i loro figli. Nella sede di via Galilei Confartigianato Imprese Lecco, in concomitanza con la fine della scuola, ha organizzato la “Festa della mamma e del papà che lavora“, una serie di laboratori che hanno coinvolto cinquanta bambini e ragazzi di tutte le fasce di età in originali avventure sensoriali e manuali.

L’evento era conclusione del progetto “Con.Fa.R.T.I.Gia.N.At.O.”, ovvero “CONciliare Facilmente Risorse Tempo Idee GIA’ Nelle Attività Ordinarie”, nell’ambito del quale durante l’anno erano state proposte ai dipendenti diverse iniziative, come ad esempio l’asilo aziendale in occasione dei ponti scolastici oppure il servizio di lavanderia in ufficio, con l’obiettivo di facilitare la conciliazione tra famiglia e lavoro.

argillaSMDurante il pomeriggio i bambini presenti hanno potuto arrampicarsi nella cabina di un tir parcheggiato in cortile, dove Enrico Pozzoni, esperto autotrasportatore, ha soddisfatto ogni curiosità degli aspiranti camionisti. I più grandicelli sono stati coinvolti anche in una lezione pratica tenuta dai fratelli Tavecchio, titolari dell’omonima officina, che hanno insegnato come individuare e riparare i problemi di un motorino messo a disposizione dei meccanici in erba.

Ai più piccoli invece erano dedicati due laboratori: uno per imparare a creare candele profumate con la cera, grazie all’esperienza di Delfina Bernocco della ditta “Cristalli di cera” e l’altro per realizzare manufatti in terracotta con l’azienda “Jean Baptiste”.

L’“angolo delle coccole” infine ha accolto i piccolissimi, da zero a tre anni, dove un’educatrice ha proposto attività adatte alla loro fascia d’età.

a_picciniSMNel frattempo i genitori hanno potuto assistere a una lezione sul tema “Conoscere le macchie e i trucchi per eliminarle”  tenuta da Tiziano Crippa, professionista del settore.

“L’iniziativa ha rappresentato per i figli dei dipendenti un’opportunità speciale per stare insieme e divertirsi in un ambito diverso, condividendo momenti di allegria e la possibilità di fare nuove amicizie – spiega il presidente Daniele Riva –, mentre per l’associazione è stata un’occasione concreta per promuovere un clima aziendale sereno e coltivare un cordiale spirito di gruppo”.

Il progetto è realizzato nell’ambito del bando pubblico, predisposto dal tavolo territoriale di conciliazione, per il sostegno allo startup di iniziative di rete che sviluppino azioni di conciliazione vita-lavoro e sperimentino modelli innovativi di welfare aziendale. La Provincia ha sottoscritto l’accordo di collaborazione mentre l’Asl ha erogato il contributo.

gruppoSM

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti