FIERA DEL GOL A OLGINATE:
I BIANCONERI VINCONO 4-2

Mario Rebecchi Olginatese 02OLGINATE – Olginatese-Grumellese è stata partita vera. Vinta 4-2 dai padroni di casa. Con i bergamaschi che si sono presentati a Olginate costretti a fare punti per evitare i playout e i ragazzi di mister Fabio Corti chiamati a riprendersi dopo il ko di Sondrio. Quattro gol nel primo tempo, due per parte. Altri due per i bianconeri nel secondo. Così sono arrivate sei reti, di cui una di caratura unica per la categoria. La firma d’autore è sempre la solita, quella di Mario Rebecchi. Il suo 4-2 è stato un capolavoro di velocità, tecnica, freddezza e chi più ne ha, più ne metta. Oltre all’ex Serie A (autore di una doppietta) sul tabellino dei marcatori sono finiti pure Nicholas Mara e Simone Manta.

La prima occasione della gara è per i bergamaschi, ma Celeste la sventa con una parata miracolosa deviata sulla traversa. All’8′ cambia il risultato. Punizione di Rossi, deviazione di Mara e palla in rete: 1-0. L’Olginatese di testa fa male e pure Manta ha un’occasione pochi minuti dopo. Ma alla mezz’ora arriva il pari. Palla lunga per Gullit che serve l’accorrente Flaccadori che calcia in porta, Celeste devia, ma la palla rimbalza in porta: 1-1. Poi i bianconeri si vedono annullare un gol ad Arioli il cui tiro finisce in rete, ma il guardalinee rileva una posizione influente sulla traiettoria della palla. Al 35′ è ancora vantaggio. Angolo, testa di Manta e gol: 2-1. Neanche il tempo di mettere la palla in mezzo che Gullit (Okyere) si inventa che quello che avrebbe potuto essere il gol della domenica se Rebecchi nel secondo tempo non avesse fatto un capolavoro. Il numero 9 controlla un pallone dai 25 metri e calcia in porta a fil di palo: 2-2.

La gara si decide nella ripresa quando Rebecchi inizia il suo show personale. Al terzo minuto l’Olginatese si guadagna un rigore per un fallo netto su Menegazzo. Rebecchi va sul dischetto e trova il nuovo vantaggio: 3-2. La Grumellese protesta perché i bianconeri in precedenza non avevano messo fuori il pallone per soccorrere un giocatore in mezzo al campo e sullo sviluppo dell’azione si sono guadagnati il penalty. A metà frazione il numero 10 semina il panico e prova il pallonetto al portiere che ci arriva con la punta delle dita. Al 30′ sempre lui prende palla a centrocampo, guarda la porta, accelera, ne salta uno, due, tre, quattro, cinque e davanti al portiere mettere in rete: 4-2. Ci sarebbe spazio anche per la perla di Arioli che sfiora l’incrocio dei pali con un pallonetto. Mentre l’ultimo sussulto lo regala l’ex di turno, Cvetkovic che di testa non riesce a superare Celeste.

Finisce 4-2 per il divertimento del pubblico, soprattutto quello olginatese.

OLGINATESE – GRUMELLESE 4-2

OLGINATESE: Celeste, Narducci, Menegazzo, Mara, Minelli (dal 16′ st Aquaro), Arioli, Manta, Nasatti, Maresi (dal 33′ st Ferrari), Rebecchi, Rossi. All. Corti.

GRUMELLESE: Frattini, Grigis (dal 12′ st Rizzola), Bonfanti (dal 18′ st Cvetkovic), Angioletti (dal 22′ st Antwi), Carroccio, Ondei, Lleshaj, Forlani, Okyere, Duca, Flaccadori. All. Bonazzi.

ARBITRO: Di Marco di Ciampino.

MARCATORI: 7′ pt Mara (O), 30′ pt Flaccadori (G), 35′ pt Manta (O), 36′ pt Okyere (G), 4′ st (rig) e 28′ st Rebecchi (O).

AMMONITI: Rossi, Manta (O), Duca, Angioletti, Carroccio (G).

ESPULSO: 26′ st Duca per doppia ammonizione.

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati