GIOSTRE, NCD E LEGA:
“QUESTA AMMINISTRAZIONE
POTEVA FARE DI PIU'”

Pasquini AntonioLECCO – Il futuro delle giostre a Lecco è incerto. I giostrai non sanno ancora se il prossimo 22 marzo apriranno il luna park. E intanto a Palazzo Bovara si discute dell’area eventi che in questo momento non c’è.

“Capiamo e comprendiamo le preoccupazioni del comandante dei vigili del fuoco, ma non può essere il muro contro muro lo strumento per sollevare la questione della caserma – afferma Antonio Pasquini (Ncd) -. Spiace constatare la totale inerzia dell’Amministrazione comunale su un problema segnalato e conosciuto da tempo. Si poteva e si doveva trovare una soluzione. Le giostre, pur con problemi di ordine pubblico che queste comportano, rappresentano una tradizione pasquale lecchese. Questo rappresenta l’ennesimo caso di rimpallo di responsabilità, di miopia e di incapacità progettuale. I tempi sono stretti, ma se c’è la volontà politica una soluzione mi auguro che si possa trovare. Probabilmente Campione è più impegnato a scegliere la grafica dei manifesti che gli sottopone Moffo”.

cinzia bettegaUna che si era impegnata per cercare un’area feste alternativa, ai tempi in cui era assessore al Commercio, era Cinzia Bettega, attuale capogruppo della Lega nord in consiglio comunale. “Il terreno di cui si discute tanto era demaniale, non comunale. Ricordo perfettamente che avevo organizzato riunioni per trovare un’altra alternativa per l’area spettacoli, poi era caduta la giunta. Ma questa amministrazione ha avuto cinque anni di tempo per fare qualcosa, ora non si dica che è colpa di chi è arrivato prima”.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati