SCOUT LECCHESI RADIOCONNESSI
COI COLLEGHI DI TUTTO IL MONDO

scoutLECCO – Gli scout di tutto il mondo si sono dati appuntamento sabato 18 ottobre per un saluto via radio. E anche il gruppo Lecco 3, nato nel 1977 (uno dei tre gruppi dell’Agesci, Associazione guide e scout cattolici italiani, presenti in città) ha partecipato, con la collaborazione dell’associazione radioamatori di Lecco, a Jamboree On the Air, più conosciuto con l’acronimo JOTA, un’iniziativa internazionale programmata ogni anno in questo periodo. I partecipanti, con l’uso della radio, possono mettersi in contatto con altri scout di tutto il mondo. Questo evento è un’occasione per vivere la fratellanza e il carattere internazionale dello scautismo.

Capitanati dal capogruppo Roberto Colombo, una decina di ragazzi di 15 anni si sono ritrovati oggi presso la sede dell’ARI per conversare con i propri colleghi in tutto il mondo. Nonostante alcune difficoltà nel captare le frequenze radio gli scout lecchesi non si sono persi d’animo e sono riusciti a contattare alcuni ragazzi in Ucraina e Bulgaria tramite il segnale digitale. “E’ sicuramente una bella esperienza – ha sottolineato Colombo – il nostro è un gruppo affiatato ormato da circa 150 ragazzi dagli 8 ai 21 anni. Sono molte le attività che organizziamo durante l’anno, e se siamo riusciti a partecipare a questa manifestazione lo dobbiamo al gruppo di radioamatori che si è reso disponibile”.

E’ stato, infatti, Paolo Carcano, uno dei volontari dell’Ari a insegnare i trucchi del mestiere ai giovani allievi:”Prima di effettuare i collegamenti radio abbiamo simulato con i ragazzi un ritrovamento. Mi sono finto disperso e loro tramite i contatti con la sede mi hanno ritrovato”.

E. P.

 

Pubblicato in: Giovani, tecnologia, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati