GOOGLE TRADUCE “ATTACCHI
IN ITALIA”. I RAGAZZI DI LECCO PREOCCUPATI SU WHATSAPP

LECCO – Da alcune ore su WhatsApp anche tra gli adolescenti lecchesi c’è preoccupazione perché girano le foto di “Google traduttore“, in cui il software di traduzione dall’italiano all’inglese impazzisce e rimanda a minacce di attacchi verso l’Italia.

Google Isis 1La notizia lanciata da alcune testate nazionali circola tra i ragazzini e spaventa, anche perché dopo i fatti di Parigi in questi due giorni, a scuola non tutti gl’insegnanti se la sono sentita di affrontare l’argomento con i loro studenti e lasciare ai ragazzi la possibilità di esprimere le paure e articolare i pensieri intorno al lutto europeo.

Un hackeraggio su cui il gigante di Mountain View non ha ancora messo una pezza, a quest’ora della sera (22:50) chiunque può cercare il traduttore ,scegliere la linqua italiana nel quadro di sinistra e quella inglese in quello di destra, scrivere la frase “non ci saranno attacchi in Italia“, si dà l’invio e la traduzione inglese cambierà in “there will be attacks in Italy”, ossia “In Italia ci saranno attacchi”.

L’azienda ha già invece aggiustato la traduzione deforme di “ci rivedremo presto” che  correttamente diventava in inglese “we’ll see you soon”, ma anche in questo caso bastava dare un invio per vedere comparire “Inshallah“, in arabo “Se Allah vuole”.

Può darsi comunque ci si trovi di fronte a scherzo da parte di qualche “smanettone” con un senso abbastanza macabro dell’umorismo.

Isis Google 2

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, tecnologia, politica, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati