GRANDE POLITICA: SIMONETTI ALZA LA VOCE CON L’ONOREVOLE TENTORI

SIMONETTI VS TENTORILECCO – Che scontro sulla SS36! Non parliamo di incidenti stradali bensì della replica del “Presidente f.f. Vice Presidente Vicario Stefano Simonetti” (così viene definito nei comunicati della Provincia) “in relazione alle dichiarazioni rilasciate in questi giorni dall’Onorevole Veronica Tentori e apparse sulle stampa locale in merito alle problematiche della SS 36 e della frana del San Martino”.

Alla quale in sostanza dice “basta annunci”.

E allora, il Presidente f.f. Vice Presidente Vicario Stefano Simonetti intende precisare quanto segue:

“Fa piacere che l’Onorevole Tentori indirizzi le sue interrogazioni nei confronti del Governo retto dal suo Segretario, auspicando un impegno da parte del Governo per il territorio lecchese. Tuttavia non posso sottacere che più volte questo Governo ha penalizzato gli enti locali, tagliando le risorse al nostro territorio (6,2 milioni di euro solo nel 2014, 13,6 milioni di euro dal 2009 a oggi) e togliendo le risorse già a disposizione per le opere.

Per questo auspico meno annunci e più fatti e propongo all’Onorevole Tentori una soluzione concreta: il Governo sblocchi le risorse vincolate senza peggioramento del Patto di stabilità e la Provincia di Lecco si impegna ad attuare e a realizzare quelle opere che i cittadini lecchesi e gli utenti della SS 36 chiedono a gran voce.

All’Onorevole Tentori ribadisco la massima collaborazione della Provincia di Lecco, ma non bastano più gli annunci; l’azione politica del Governo contro gli Enti locali, in particolare le Province, deve terminare. Quanto dichiara l’Onorevole Tentori è il risultato di un’azione contro le Province che hanno sempre attuato una serie di opere pubbliche legate alla sicurezza degli utenti della viabilità provinciale.

L’impegno della Provincia di Lecco è stato riconosciuto con l’impegno di Anas a cofinanziare il peduncolo di Dervio per ulteriori 15 milioni di euro. Auspico che l’Onorevole Tentori si impegni affinché il Patto di stabilità per gli enti territoriali possa essere rivisto, in particolare per la manutenzione urgente e straordinaria di edilizia scolastica e della viabilità. Onorevole Tentori, non basta dichiararsi preoccupata e nello stesso votare acriticamente tutti i provvedimenti che il Governo proporne contro gli enti territoriali. Ogni euro tagliato al territorio è un euro in meno per la sicurezza dei cittadini. Se all’Onorevole Tentori sta veramente a cuore la situazione della SS 36 (pista ciclopedonale e frana del San Martino) occorrono un’inversione di rotta e una presa di posizione chiara e precisa contro i tagli del Governo Renzi”.

 

 

 

Pubblicato in: News

Condividi questo articolo

Articoli recenti