GSO LAORCA, QUINDICI ANNI
DI PRESIDENZA DI VITA

LAORCA – Da 15 anni è alla guida del GSO Laorca, il gruppo sportivo oratoriano che accoglie circa 220 atleti, tra bambini e ragazzi, di Lecco e non solo. Claudio Di Vita è una vera istituzione nello sport del rione alto di Lecco. E, a un anno dalla scadenza del suo terzo mandato, racconta come la società sportiva è cambiata, quali sono state le scelte, giuste o meno, fatte per adeguare alle esigenze dei tempi le squadre e i ragazzi.

“Il calcio è cresciuto in questo lasso di tempo. Ora abbiamo 9 squadre di calcio che vanno dal Giocasport, gli under 8 anni, ai Liberi a 11. L’obiettivo perseguito è stato di offrire la possibilità ai bambini che diventavano ragazzi di passare di categoria non abbandonando gli amici dis quadra e potendo lo stesso continuare nella categoria superiore”. Mene fortunato è stato invece il tentativo di portare avanti un squadra in terza categoria. “La abbiamo creata tre anni fa, i costi però ci hanno consigliato di sospendere questa attività”.

La filosofia che ha fatto del GSO Laorca una società scelta e gradita, è stata di coinvolgere nella partecipazione tutti “Per noi – continua Di Vita – è stato importante ritagliare anche in sede di partita e campionati, uno spazio per ogni atleta, bravo e meno bravo”.

La crescita ancora più evidente si è avuta nell’altra disciplina offerta dal GSO, il volley. Oggi ci sono 6 squadre di volley, di cui tre iscritte alla FPAR, la federazione gioco pallavolo.

Anche sotto il profilo degli spazi di cui fruire, il GSO ha fatto un bel passo con l’acquisizione di Campo Vai. L’area è perfettamente attrezzata con docce e spogliatoi, illuminazione per gli allenamenti e le partite notturne e anzi l’invito è alle altre società sportive “Chi vuole – sottolinea Di Vita – può chiedere in affitto lo spazio di Campo Vai per la propria società, siamo disponibili a cedere giorni e orari”.

Il segreto di questa organizzazione, che naturalmente in questi anni ha conosciuto anche momenti non semplici? “La grande collaborazione tra famiglie, dirigenza e ragazzi – conclude il presidente – i miei collaboratori sono stati sempre disponibili e anche le famiglie hanno sempre fatto sentire il loro sostegno e la disponibilità a collaborare con noi”.

Bianca Bardi

 

 

Foto in evidenza tratta da Leccosportweb.it

 

Pubblicato in: Città, Sport, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti