I TESORI DELLA VAL SAN MARTINO
A PORTATA DI SMARTPHONE.
IL PROGETTO CON “GIOVANI IDEE”

valle san martino spot (4)CALOLZIOCORTE – “Val San Martino Spot”: tre giovani raccontano il territorio con i social e le nuove tecnologie. Si chiama www.valsanmartinospot.it ed è il nuovo portale dedicato alle bellezze, alla storia ed ai siti di interesse della Valle San Martino. A realizzarlo sono stati William Bonacina, Alessandro Ghioni e Paolo Valsecchi – ragazzi di Calolzio e Vercurago – grazie al bando “Giovani Idee” promosso da Workstation e Comunità Montana.

“Abbiamo voluto raccontare la storia utilizzando le nuove tecnologie, creando un nuovo sito internet interamente dedicato ai tesori della Valle San Martino, un territorio davvero ricco di gioielli che però non sono ancora abbastanza conosciuti fuori dai confini del circondario” hanno spiegato gli ideatori del progetto. Il sito, che si sta arricchendo settimana dopo settimana, conterrà una serie di pagine dedicata ai monumenti ed ai siti di interesse del territorio, con particolare attenzione a quelli più nascosti, meno conosciuti ma non per questo meno interessanti.

valle san martino spot (3)Per realizzare i contenuti online i ragazzi hanno effettuato sopralluoghi sul campo ma anche ricerche negli archivi storici. “Le pagine del portale saranno anche in inglese. Ci siamo affidati ad una traduttrice professionista perché vogliamo offrire un servizio nuovo ed utile per i turisti, cercando di far conoscere sempre di più la terra dove viviamo, che racchiude un passato davvero unico e speciale”. Ma non è tutto. Il progetto prevede anche il posizionamento di una serie di pannelli nei pressi di alcuni siti di interesse dotati della tecnologia “QR Code”. In questo modo i visitatori potranno accedere alle informazioni turistiche semplicemente utilizzando un normalissimo smart-phone. Sarà come avere una guida turistica in tasca, sempre a portata di mano e di facilissimo utilizzo. Ogni luogo di interesse è anche “geo-referenziato” per essere comodamente raggiunto.

valle san martino spot (2)I primi cartelli sono già pronti e saranno posizionati a Calolzio presso la Fabbrica dei Sali di Bario, il ponte Vittorio Emanuele, piazza Regazzoni e in località Tovo. “Vogliamo rilanciare questi luoghi, facendoli riscoprire ai turisti ma anche agli stessi calolziesi che forse non ne conoscono la storia. Sono siti che simbolicamente riassumono tutta la storia del paese, dai tempi tardo romani – cui potrebbero risalire alcuni resti dell’antico ponte tra Calolzio e Olginate – fino al ‘900 industriale, rappresentato dai Sali di Bario, passando per il Medioevo che ancora oggi si “nasconde” tra le vie del centro storico” continuano William, Paolo e Alessandro. “È solo l’inizio: in futuro speriamo di poter posizionare cartelli simili nei pressi di tutti i principali monumenti calolziesi e anche negli altri comuni della Val San Martino, per creare una rete turistica completa e a disposizione della comunità”.

valle san martino spot (1)Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di Comunità Montana Lario Orientale e Val San Martino, Ecomuseo, Amministrazione Comunale di Calolziocorte, Workstation e Lions Club. Per saperne di più e scoprire tanti tesori della Val San Martino collegatevi al sito internet www.valsanmartino.spot o seguite il lavoro di William, Alessandro e Paolo alla pagina Facebook “Val San Martino Spot” o su Instagram “valsanmartino.spot”. Infine il progetto sarà presentato insieme agli altri vincitori del bando “Giovani Idee” martedì 7 febbraio alle 19.30 nell’azienda F.lli Bonaiti in piazza Verdi 3/A a Calolziocorte.

 

 

 

Pubblicato in: Cultura, Giovani, Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati