IL COMUNE SPENDE TREMILA EURO PER IL MODISCA. NCD: “SISTEMATE IL MUSEO DELLA MONTAGNA”

Palazzo delle PaureLECCO – Antonio Pasquini, consigliere comunale del Nuovo Centrodestra a Lecco, va contro la scelta dell’Amministrazione comunale di spendere tremila euro per sistemare l’archivio del Modisca-Montagna di scatti” “L’archivio fotografico è molto interessante ed è già pronto, non capiamo perché si debbano donare dei soldi in questo modo, come fosse una mancia, una sorta di contentino. Pensiamo che Lecco debba valorizzare al meglio la sua cultura alpina, però bisognerebbe dare un apporto più concreto”.

Quindi secondo l’esponente della minoranza “basta fare convegni, come Lecco città alpina, ma attuiamo una lungimirante progettazione che non c’è mai stata”. Per esempio terminare il museo della montagna al Palazzo delle paure. “Sono due anni – continua – che si parla di installare la mostra al terzo piano del palazzo, ma non se ne è ancora fatto nulla. La struttura è stata inaugurata nel 2012, stiamo ancora aspettando”.

Dopo Lecco città alpina nel 2013, evento che era costato 32.300 euro, in molti si aspettavano che che lo spazio espositivo fosse aperto al grande pubblico. Ma non è stato così. “Siamo per il museo, perché venga inaugurato al più presto – afferma Pasquini -, non per le mance. Perché lo spazio ha bisogno di altro, non di consulenze last minute. E soprattutto non serviva tutta la manifestazione di Lecco città alpina o altri convegni simili per ultimare il museo”.

 

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti