IL PIEDIBUS DI LECCO
COMPIE 10 ANNI.
GRANDE FESTA IN COMUNE

piedibus 1LECCO – Il piedibus compie dieci anni. Lunedì pomeriggio, nel cortile di Palazzo Bovara a Lecco, è andata in scena una festa per celebrare il primo decennale del piedibus, il servizio per mandare i bambini da casa a scuola in sicurezza, rispettando l’ambiente, promuovendo l’interazione comunitaria e l’esplorazione. Sono 26 le linee in tutta la città, con 230 volontari che seguono 670 bambini iscritti alle dodici scuole elementari. “Dopo dieci anni di attività i numeri sono molto alti – spiega Elide Rabozzi di Eco86, coordinatrice del progetto – questo per vari motivi, per esempio questa è un’iniziativa di assoluto volontariato, una sorta di banca del tempo specializzata in questo settore”. Ora il piedibus però può crescere ancora.

piedibus 2“Non bisogna creare nuove linee – continua Rabozzi –, ma aumentare le possibilità dei bambini di andare a piedi a scuola. Per ora il servizio c’è solo all’andata, però vorremmo anche istituirlo al ritorno, magari senza accompagnatori per i bambini di quarta e quinta. Per poter fare questo chiediamo più sicurezza: serve un controllo maggiore da parte della polizia locale, a volte per esempio troviamo auto posteggiate sui marciapiedi e così dobbiamo modificare il percorso camminando sulla strada”.

piedibus 3Alla festa hanno partecipato anche alcuni membri della giunta del capoluogo. “Abbiamo deciso di non parcheggiare le nostre auto all’interno del cortile per lasciare spazio all’invasione dei bambini – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Vittorio Campione –. Per il piedibus questo è un traguardo importantissimo; il progetto era innovativo quando è nato, ma ora è un’iniziativa consolidata. È ideale per i bambini che fanno attività fisica e, inoltre, è un toccasana per l’ambiente perché si riduce lo smog”. Il numero due di Palazzo Bovara annuncia che “dal prossimo anno scolastico ci sarà la nuova segnaletica per il piedibus”.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti