POLITECNICO, ECCO LA RESIDENZA DEL CAMPUS PRONTA AD ACCOGLIERE STUDENTI STRANIERI

residenza adolf loos (6)LECCO – E’ stata inaugurata venerdì pomeriggio la residenza “Adolf Loos” pienamente integrata al Polo territoriale capace di accogliere studenti stranieri e professori in perfetto stile americano e che verosimilmente verrà aperta dopo Pasqua.

L’intervento, assegnato tramite gara ad evidenza pubblica il 29 maggio 2012 all’A.T.I. capitanata da Conscoop ha previsto il recupero dell’edificio appartenente all’ex complesso ospedaliero di Lecco, affacciato su via Ghislanzoni. L’opera, il cui costo complessivo ammonta a circa 10 milioni di euro, è inserita in un più ampio programma di realizzazione di residenze universitarie, a Milano e nelle sedi territoriali, sfruttando l’opportunità garantita dai cosiddetti “bandi 338” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da finanziamenti regionali e di altri partner. La ristrutturazione del complesso rende oggi disponibili duecento nuovi posti alloggio a servizio del polo territoriale di Lecco.

residenza adolf loos (14)Il progetto di recupero dell’immobile è stato sviluppato a partire dalle valutazioni e dai vincoli imposti dalla Soprintendenza che lo ha definito “soggetto a vincolo diretto”, accostando nuovi elementi alla struttura originaria. La residenza Adolf Loos dispone così oggi di 22 camere singole e 166 alloggi in camera doppia oltre a sei minialloggi con camera doppia. Saranno assegnati prioritariamente (fino al 60%) a “studenti capaci e meritevoli ma privi di mezzi” beneficiari di borse di studio.

Gli alloggi restanti saranno a disposizione di tutti gli altri studenti, mentre i minialloggi sono riservati a ricercatori e visiting professor. Ma ciò che rende più orgogliosi i rappresentanti degli enti finanziatori, il rettore Giovanni Azzone e le autorità territoriali presenti all’inaugurazione è la consegna dell’opera in anticipo rispetto alla tabella di marcia: da cronoprogramma i lavori iniziati nell’ottobre 2012, sono stati ultimati nel febbraio 2015, quando la conclusione era prevista per il mese di marzo. “Mentre le altri sedi universitarie italiane puntano al ridimensionamento, la sede di Lecco si amplia – ha sottolineato durante l’inaugurazione il rettore Giovanni Azzone – Siamo convinti che questo investimento di risorse apporterà benefici non solo al Politecnico, ma a tutto il territorio lecchese, un territorio estremamente vitale”. A rappresentare la Regione Daniele Nava:”Manca solo di risolvere la questione legata alle impalcature montate in via Ghislanzoni, ma già alcune idee per uscire dall’empasse sono venute fuori da incontri fatti insieme agli altri enti”.

Elena Pescucci

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati