INFANTICIDIO DI ABBADIA:
AICHA NON RISPONDE,
CONVALIDATO L’ARRESTO

LECCO – E’ entrata in tribunale a Lecco intorno alle dieci di questa mattina Aicha Christine Khoulibaly, la 25enne originaria della Costa d’Avorio che ha ucciso il proprio bambino di nemmeno tre anni, Nicolò Imberti, l’altra notte ad Abbadia Lariana.

La donna è stata trasferita dal carcere femminile di Como dove è stata portata venerdì fino in corso Promessi Sposi a bordo di un mezzo della Polizia Penitenziaria; Aicha è stata scortata all’interno del palazzo di giustizia da quattro agenti fino all’ufficio del GIP – Giudice delle indagini preliminari Massimo Mercaldo, che ha deciso la convalida del fermo e ha disposto l’autopsia sul corpo del povero Nicolò. La madre, assistita dall’avvocato Ivano Frigerio, si è avvalsa della facoltà di non rispondere e al termine dell’interrogatorio è stata riportata a Como.

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati