INTERVISTA A BIZZOZERO:
“SONO UN TIFOSO DEL LECCO,
MA NON TORNERÒ NEL CLUB”

bizzozeroLECCO – “Sarò sempre tifoso del Lecco, ma non rientro in società”. Parola di Daniele Bizzozero, ex patron bluceleste. Il club, suo fino allo scorso 6 dicembre, si trova all’ultimo posto nel girone B di serie D. Così da quando gli sono stati revocati gli arresti domiciliari, due settimane fa (perché accusato di concorso in bancarotta), una delle prime cose che ha fatto è stata di andare in via don Pozzi. Proprio per questo a qualcuno è venuto il sospetto che l’imprenditore brianzolo sia interessato ad acquisire la società una volta che il curatore fallimentare Mario Motta pubblicherà l’asta.

“Per ora mi limito a fare il tifoso – afferma Bizzozero –. Non ci sono le condizioni perché io ritorni nel club. Certo è che potrei dare una mano da esterno se qualcuno avesse bisogno di un consiglio. In due anni ho costruito squadre che hanno totalizzato complessivamente quasi 150 punti, arrivando pure all’ammissione in Lega pro, anche se poi non è stata seguita quella strada”.

Il suo cruccio, per il Lecco, è che  siano stati svincolati tutti i giocatori importanti a dicembre. “Alcuni potevano rimanere: per esempio Romano, giovane che costava poco, sarebbe stato meglio tenerlo, è un ottimo giocatore per la categoria”. In ogni caso l’ex patron ha esultato per la vittoria di domenica sulla Virtus Bolzano. “È stato bellissimo – dichiara –. Sono stato molto contento per i ragazzi e per mister Alberto Bertolini, così come per tutti i tifosi”.

bizzozero calcio lecco tifosi 4Anche se la curva ancora lo contesta a ogni partita. “Se vogliono andare avanti a criticarmi che lo facciano, nessun problema. Però non sono io la radice di tutti i problemi del club. Anzi, con me è tornato l’entusiasmo allo stadio. E ricordo anche che sono riuscito a riportare al Rigamonti-Ceppi, dopo anni, una grande squadra come l’Inter”.

Ma l’era Bizzozero è ormai terminata. “Al limite aiuterò i nuovi proprietari se ne avranno bisogno. Ma non sarò presto nel mondo del calcio, ci sono troppi lati negativi che non mi piacciono nemmeno un po’”.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati