LA DECISIONE DEL DECANATO:
PARROCCHIE APERTE AI MIGRANTI

don_franco CECCHINLECCO – Nell’incontro di questa mattina il decano e il responsabile della Caritas hanno iniziato a pianificare l’apporto delle parrocchie lecchesi all’emergenza migranti, aprendo di fatto le strutture parrocchiali ai richiedenti asilo.

“Ci siamo ritrovati nella mattinata, insieme al vicedirettore della Caritas ambrosiana Luciano Gualzetti – spiega il decano monsignor Franco Cecchin –. Ha presentato la situazione di questa realtà, ormai divenata un flusso strutturale. Non dobbiamo assolutamente lasciarci prendere dalla demagogia, ma affrontare questa situazione ben articolata. Intanto sensibilizziamo le persone e gli istituti religiosi sul fatto che si possa accogliere i migranti, ma il tipo di ospitalità che verrà effettuato nelle parrocchie verrà coordinato insieme alla Caritas ambrosiana, che sarà il collegamento con la prefettura”.

L’appuntamento è fissato per settimana prossima per capire quali famiglie e quali realtà parrocchiali potranno dare una mano. “Attenzione, non in modo pressappochistico – precisa il sacerdote –, ma in modo ben articolato seguendo l’esperienza della Caritas. Non bisogna intervenire con slogan o battute altisonanti, ma dobbiamo contribuire a creare un clima di accoglienza responsabile. Quando un rifugiato chiede l’accoglienza ha tutto il diritto di essere ospitato dignitosamente”.

 

 

 

Pubblicato in: Immigrazione, Città, Hinterland, Ballabio, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati