LA FINESTRA/”MILK”,
LA STORIA DELLA GRAVITÀ
E LA TRIESTE DI JOYCE

la finestra ifdi fascino intellettuali

Come ogni domenica, anche oggi dedichiamo uno spazio all’interno del nostro giornale alla cultura, segnalando ai lettori gli articoli più interessanti della nostra pagina culturale, Il fascino degli intellettuali.

Milk-e-Scott“Milk”, la storia di un uomo che combattè e morì per i diritti gay Milk è un film del 2008 diretto da Gus Van Sant con la sceneggiatura di Dustin Lance Black; si tratta di un cosiddetto biopic (biographic picture), vale a dire un film che racconta la vita di un personaggio. Il personaggio in questione, già annunciato nel titolo, è Harvey Milk, omosessuale e attivista politico degli anni ’70, interpretato magistralmente da Sean Penn, che per questo ruolo ha ricevuto un Oscar. Oltre a quello per il Miglior attore protagonista la pellicola può vantare anche un altro Oscar, quello per la Miglior Sceneggiatura, e svariate candidature ai maggiori premi cinematografici statunitensi e non. Leggi tutto

newton melaLa storia della gravità, da Galileo a Einstein – Lo scorso 14 settembre 2015 le onde gravitazionali, previste per via teorica da Albert Einstein nel 1916, sono state rilevate per la prima volta in modo diretto. Si tratta della conferma diretta di una delle previsioni più “rischiose” della teoria della relatività generale: ci sono voluti 100 anni, il progresso tecnologico e la perseveranza di generazioni di scienziati per arrivare a questa scoperta, che oggi mette d’accordo la comunità scientifica internazionale sulla validità della teoria di Einstein e del modello cosmologico che vi è stato costruito sopra. L’umanità, in poche parole, potrebbe essere molto vicina alla comprensione definitiva delle leggi fisiche che governano l’universo. Leggi tutto

statua di joyceLa Trieste di Joyce: un itinerario tra i luoghi dello scrittore – Città di confine, porto chiave dell’Europa Orientale, perla di un impero e terra di uomini coraggiosi che hanno lottato per l’indipendenza: Trieste è uno dei centri più ricchi di arte e di storia del nostro paese. E oltre a ciò è famosa per aver dato i natali a Ettore Schmitz, in arte Italo Svevo, e aver ospitato un altro scrittore di fama mondiale, nonché amico di Svevo: l’irlandese James Joyce. Durante gli 11 anni di permanenza a Trieste (con parentesi a Roma e in Irlanda), sono molti i luoghi dove Joyce ha vissuto, lavorato e speso il suo tempo libero. Leggi tutto

 

 

Pubblicato in: Cultura, La Finestra, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati