LA LETTERA/CALCIO LECCO,
I GIOCATORI: “MOLTE DIFFICOLTÀ
LA CITTÀ CI STIA VICINO”

calcio lecco unitiLECCO – I giocatori della Calcio Lecco si stringono intorno al proprio patron Daniele Bizzozero, agli arresti domiciliari con l’accusa di aver collaborato con un’organizzazione che clonava carte di credito. I blucelesti hanno così scritto una lettera aperta alla città per chiedere vicinanza in questo momento difficile, facendo sapere che lotteranno per la maglia.

Ecco la lettera completa.

Ciao a tutti,
i calciatori della Calcio Lecco 1912 in un momento difficile per la società chiedono alle istituzioni cittadine, a partire dal Comune di Lecco, di stringersi attorno alla squadra.

Le vicende che hanno coinvolto il patron Daniele Bizzozero non devono ledere quelle che sono le ambizioni della società; abbiamo bisogno in questo momento della solidarietà della città, dei tifosi, e dell’imprenditoria locale.

Noi giocatori faremo il nostro dovere fino in fondo, onorando come sempre la maglia che ogni domenica indossiamo. Non vi nascondiamo inoltre tutte le difficoltà che stiamo affrontando e a cui andremo incontro. Abbiamo bisogno di avere al nostro fianco la vicinanza e l’appoggio dell’intera città.

Ci aspettiamo che questo appello venga recepito e che il sostegno nella squadra possa trovare la giusta sensibilità per il bene dei colori blucelesti.

A domenica,

La Squadra

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati