LA LETTERA/LAVORI E ANARCHIA
IN VIA PADRE MAZZUCCONI.
“MA LE MULTE NON SERVONO”

via mazzucconiLECCO – Dai rioni alti della città la segnalazione: chi vive o lavora in via Mazzucconi non ne può più della situazione di anarchia, tra parcheggi improvvisati, cantieri in ritardo e malcostume. Premesse allettanti se il Comune volesse far cassa staccando qualche multa, ma l’auspicio dei cittadini è ben altro.

La situazione in via Padre Mazzucconi, che già aveva dei seri problemi di parcheggio per via delle numerose attività commerciali e industriali che ospita, nell’ultimo mese è diventata insostenibile.
A metà ottobre è stato aperto un cantiere che doveva terminare il 27/11, e che sta occupando metà del parcheggio adiacente l’ex Redaelli Velluti.

In assenza dei parcheggi, la strada è occupata interamente ed è diventato difficoltoso passare anche dove sarebbe larga a sufficienza. L’altro ieri sera, dopo essere uscito dal parcheggio, sono stato costretto a rientrarvi perché le auto che salivano si erano accodate e non c’era spazio per passare.
Stamattina, come da foto che allego, la situazione è ancora peggio del solito.

In assenza di segnaletica orizzontale nel parcheggio, la gente parcheggia come gli pare: vedi furgone bianco nella foto che ha questa pessima abitudine, mentre l’auto nera è quella di un collega che è stato a sua volta costretto a parcheggiare male per lasciare un minimo di spazio alla sua sinistra anche a un’altra auto.
Inoltre quelli dell’impresa, non contenti dello spazio che già occupano, hanno lasciato le benne delle ruspe ad occupare un ulteriore parcheggio e hanno parcheggiato (MALE) anche il loro camion.

Ho scritto anche al comune, dicendo che la soluzione non è certo quella di venire a mettere multe a raffica alla gente che lavora. Come d’altronde è già capitato in zona Libero Pensiero.

Lettera Firmata

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, Viabilità, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati