LA NUOVA SFIDA DEI “RAGNI”:
KAYAK & CLIMB IN GROENLANDIA

GROENLANDIA SPEDIZIONE RAGNI MAPLECCO – L’ obiettivo finale della nuova spedizione è aprire una via nuova su una parete di oltre 1.000 metri chiamata “Shark’s thooth” sulla costa Nord-Est della Groenlandia, ma per arrivare anche solo a toccare la roccia questa volta la strada sarà lunga.

Lo racconta Matteo Della Bordella nel suo blog, ospitato nel rinnovato sito web dei Ragni: “Partiremo da Ittoqqortomiq, un piccolo villaggio di pescatori Inuit, il più a Nord sulla costa Est Groenlandese e percorreremo l’avvicinamento alla parete prima con i kayaks poi a piedi. La nostra idea è quella di partire da questo villaggio caricando sui kayaks tutto il necessario per scalare questa parete e sopravvivere nel territorio ostile della Groenlandia per 30 giorni; percorrere circa 200km di mare e quindi a piedi i circa 30km rimanenti per arrivare alla parete. Saremo in 3 a partire: io e il mio ormai abituale compagno di avventure Silvan Schupbach e Christian Ledergeber, ragazzo Svizzero, amico di Silvan. Abbiamo deciso di raccogliere una sfida enorme e piena di incognite, ma d’altronde l’avventura totale, l’esplorazione e l’incertezza del risultato è proprio quello che noi cerchiamo. Oltre alla parete, che già di per sé rappresenta un obiettivo alpinistico di valore assoluto, anche se fosse avvicinata in elicottero, dovremo confrontarci con tante altre problematiche legate al nostro tipo di approccio, per esempio la limitata capacità di carico dei kayaks che ci constringerà a ridurre al minimo l’attrezzatura che porteremo, i problemi legati alla navigazione in queste acque (a maggior ragione considerando il fatto che non siamo esperti kayakers), il tempo e le condizioni atmosferiche, il pericolo dell’orso polare, la comunicazione con l’esterno”.

Nelle prossime settimane sul suo blog Della Bordella raccontera tutti i dettagli e i preparativi per questa spedizione.

 

 

Pubblicato in: Montagna, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati