LA PSICOLOGIA DELLO SPORT
NEGLI INCONTRI PROMOSSI
DALLA PALLAVOLO OLGINATE

psicologia sport pallavolo oginate presentazione (4)OLGINATE – La sezione Pallavolo della Polisportiva Olginate, con il fondamentale contributo e sostegno del CAB Polidiagnostico di Barzanò e di Ment&sport, ha avviato A 25… con la testa, un progetto di psicologia dello sport specifico per la pallavolo, studiato da professionisti secondo una linea voluta dalla società olginatese, mirato al benessere psicofisico di tutti i suoi componenti. Destinatari del progetto sono le atlete Under 13, Under 14, Under 16 e Seconda divisione, i dirigenti, gli allenatori e i genitori.

Gli obiettivi sono chiari e ambiziosi: per le atlete introdurre alcuni aspetti della preparazione mentale, aumentare la consapevolezza circa le capacità e le reazioni psico-fisiche nel contesto sportivo, formare un gruppo collaborativo e unito; per dirigenti e allenatori favorire una comunicazione efficace con atleti e genitori, prendere maggior consapevolezza del proprio ruolo, formare uno staff che lavori in sinergia; per i genitori riflettere e prendere consapevolezza riguardo l’importanza di certi significati, scelte e comportamenti nel rapporto educativo con il figlio lungo il percorso di crescita.

Quanto alle modalità sono previsti incontri teorico-pratici specifici per i diversi destinatari presso la palestra di Olginate nel corso della stagione sportiva.

psicologia sport pallavolo oginate presentazione (2)Nei giorni scorsi il progetto è stato presentato ufficialmente dalla psicologa dello sport Maria Chiara Crippa, alla presenza del presidente della Fipav Lecco Angelo Todeschini. “Abbiamo accolto subito l’invito della Fipav Lecco che ha proposto alle società il progetto generale di psicologia dello sport, adeguandolo alla nostra realtà –spiega il presidente della Polisportiva Olginate Samuele Biffi – Abbiamo voluto offrire questa opportunità di formazione e di crescita a tutte le figure che fanno parte della nostra società, per il benessere psicofisico di tutti. Ringrazio il CAB Polidiagnostico di Barzanò, il cui contributo è fondamentale per la realizzazione del progetto”.

“Il CAB Polidiagnostico – sottolinea il direttore commerciale Roberto Moioli – sostiene molto volentieri questo progetto della Pallavolo Olginate perché crediamo che allenare la mente di un giovane e poterla crescere con il proprio corpo significhi dare un equilibrio psicofisico generale e di equilibrio oggi ne abbiamo tutti bisogno per affrontare le problematiche e le restrizioni imposte dal mondo che ci circonda. Liberare e sostenere nuove soluzioni formative, facendo sport ad esempio, sia una delle migliori strade per far crescere direttamente i nostri figli e crescere noi stessi insieme a loro. Noi del CAB Polidiagnostico abbiamo fatto da anni un patto di solidità con le nostre aspirazioni e abbiamo da tempo deciso di dedicare alla Medicina e alla Fisiologia dello Sport grandi risorse in termini di materiale umano ed economico, creando un centro di medicina dello sport orientato unitamente alla Salute e alla Prevenzione di tutti gli sportivi, a ogni livello”.

 

Pubblicato in: Hinterland, Sport, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti