L’ARPA CONFERMA: “NESSUNA MULTA ALL’ORRIDO DI BELLANO”. DOMANI UN VERTICE

LECCO – Lo avevamo anticipato ieri con un servizio su LeccoNews: la vicenda apparentemente grottesca della multa da 700 euro per la presunta rumosorsità dell’Orrido di Bellano presenta anche altri punti di vista. In particolare quello dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA), tacciata di aver comminato la famosa sanzione ma che ora gira la questione proprio al Comune guidato da Roberto Santalucia: “L’esito delle rilevazioni è stato trasmesso al Comune di Bellano – afferma l’ARPA -, responsabile del controllo dell’inquinamento acustico,  che la legge individua come responsabile per assumere tutte le iniziative finalizzate a ridurre le criticità rilevate e che può, pertanto, valutare se procedere con eventuali sanzioni, nonché con l’adozione delle misure per la mitigazione del disagio che riterrà necessarie. Compito che non spetta nè a Regione Lombardia tantomeno ad Arpa”.

Come dire: non siamo noi a dare multe ma dovrebbe essere proprio il Comune.

Domani alle 12.30 alla Prefettura di Lecco è previsto un incontro tra la direttrice del Dipartimento di Lecco di Arpa, Vanda Berna, il sindaco di Bellano e lo stesso Prefetto “per fare chiarezza sull’attuale situazione”.

 

 

 

 

Pubblicato in: Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati