L’ASSESSORE REGIONALE IN VISITA: ‘CASEIFICI PRESIDIO IN MONTAGNA’

VALSASSINA – “Se non ci fossero caseifici di questa natura non esisterebbe più la zootecnia e l’agricoltura di montagna, alla base del mantenimento stesso della struttura del territorio”. Lo ha detto oggi l’assessore regionale all’Agricoltura, nel corso della sua visita a due aziende che producono formaggi in Valsasssina.

L’assessore Gianni Fava ha visitato un caseificio e la storica azienda Emilio Mauri. “In particolare nel primo caso – ha detto l’assessore  – abbiamo visto un esempio della cosiddetta filiera corta, o km zero che dir si voglia. Un caso  virtuoso, dove la trasformazione permette il mantenimento di quel che resta dell’agricoltura di montagna. Iniziativa che va sostenuta e incentivata dall’ente locale perché rappresentano presidi culturali strettamente legati all’identità del territorio”.

Sotto la guida di Nicoletta Merlo, nipote di Emilio, la Mauri ha oggi più di 120 dipendenti e produce e distribuisce in tutto il mondo formaggi d’eccellenza. L’azienda Emilio Mauri ha diversificato le varie fasi di
produzione modernizzando le sedi e aprendone di nuove. Nelle grotte di Pasturo prosegue, secondo tradizione, la stagionatura del Taleggio e di parte del Gorgonzola e il confezionamento dei prodotti.

Pubblicato in: Valsassina, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti