LAUREE AL POLITECNICO:
FESTA PER 72 NEO-INGEGNERI.
SONO 4 GLI STUDENTI CON LODE

lauree-22-dic-2016-1LECCO – Ben 72 studenti del Politecnico lecchese hanno festeggiato già qualche giorno prima di Natale. Nel pomeriggio di giovedì, infatti, sono stati proclamati dottori nell’ateneo di via Previati. Dopo un percorso di studi durato cinque anni i giovani, per la maggior parte italiani, ma anche 21 stranieri (tra cui sudamericani, iraniani, indiani, cinesi, romeni, francesi, bulgari e libanesi) hanno potuto festeggiare la fine del periodo accademico nel campus.

Non sono solo i neolaureati a lasciare l’ateneo: anche il prorettore Marco Bocciolone, dopo sei anni, è arrivato all’ultima laurea lecchese. Andrà a dirigere il dipartimento di Meccanica nella sede del Politecnico di Milano. “Il Politecnico è la prima università tecnica in Italia – spiega –, ed è ai vertici anche in Europa e nel mondo. Questo grazie soprattutto all’ottima impressione che i nostri ex studenti danno una volta assunti nelle aziende. Questo per tutti noi è motivo di orgoglio. In particolare per me, che mi sono trovato benissimo a Lecco nel corso di questi anni, lavorando con persone che hanno messo il bene dell’università tra i primi obiettivi nella vita”.

lauree-22-dic-2016-3Sono stati ben quattro i 110 e lode usciti dalla sessione natalizia. Si tratta di Claudio Maroni e Christian Pagliara in Mechanical Engineering, Giulia Ronco in Ingegneria Edile-Architettura e Andrea Veronelli in Civil Engineering for Risk Mitigation.

Prima della proclamazione è stata premiata Maria Cristina Folino, con una borsa di studio intitolata a Vittorio Proserpio, già presidente di Lario reti holding. Marco Cariboni, presidente della Canottieri di Lecco, ha invece donato disegni e scritti del Codice atlantico di Leonardo da Vinci all’ateneo.

lauree-22-dic-2016-2

 

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati