LECCO, DENTRO O FUORI: PGT
ENTRO IL 30 GIUGNO
OPPURE COMMISSARIAMENTO

PALAZZO BOVARA LECCOLECCO – O la va o la spacca. Inizia martedì sera la maratona Pgt a Palazzo Bovara che si prospetta lunga una settimana. Dalle 19, fino a lunedì prossimo i consiglieri sono chiamati a votare per adottare il Piano di governo del territorio, costato complessivamente quasi 200mila euro. Saranno 489 le votazioni da affrontare prima di poter concludere il lavoro. Così per le sere, compreso sabato pomeriggio, sarà discusso il futuro della città. Se entro lunedì non sarà adottato il piano, arriverà un commissario.

“Dobbiamo valutare le osservazioni arrivate in questi mesi – afferma il sindaco Virginio Brivio -, molti pareri sono stati ricevuti proprio nell’ultimo periodo, come il parere di conformità della Regione”. Per questo l’adozione del Pgt è slittata in zona Cesarini, tra gli ultimi capoluoghi in tutta l’Italia. “Abbiamo utilizzato i due anni a nostra disposizione, anche se ci sono state situazioni complicate e abbiamo dovuto progettare nuovi quadri strategici”.brivio virginio fascia sindaco

Il rischio per il Pd e tutta la maggioranza è che alcuni punti all’ordine del giorno siano bloccati dalla minoranza. “Se dovessero agire in questo modo andrebbero contro la città, non certo contro di me. La politica deve tornare a essere utile ai cittadini e quello del Pgt è uno strumento importante per dimostrare questo concetto”.

In lontananza si intravede lo spettro del commissariamento. “Sarebbe gravissimo – afferma il primo cittadino -: il Pgt è un atto che deve essere conosciuto, non può prenderlo in carica un esterno che deve studiarlo tutto dall’inizio”.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati