LECCO: ENEL SOLE PROMETTE UN RISPARMIO ENERGETICO DEL 42%

LECCO – Francesca Rota, assessore ai Lavori Pubblici, illumino di menoha aperto il consiglio comunale dichiarando il suo stupore di fronte alle critiche ricevute dalla stampa in occasione della manifestazione “Mi illumino di meno” ritenuta, per certi versi, un’iniziativa isolata nel vasto problema del risparmio energetico da parte del comune.

Quali sono allora gli effettivi miglioramenti registrati nell’ambito dell’illuminazione pubblica? Alla fine del 2012 il Comune di Lecco ha stretto una convenzione con Enel Sole per la manutenzione e la gestione dell’illuminazione pubblica. L’accordo, della durata di nove anni, segue un modello di gestione integrata di manutenzione ordinaria e fornitura di energia elettrica, denominato CONSIP. Questa convenzione prevede un canone annuale ordinario di 1 milione e 100.000 euro, al quale si aggiunge un canone ‘extra’ di 110.000 euro annui per interventi straordinari, Enel però  partecipa impegnandosi ad investire almeno il 10% del canone novennale pagato dal comune.

Luca Rainero, responsabile Illuminazione pubblica Nord Ovest di Enel Sole, ha illustrato lo stato di avanzamento dei lavori nella nostra città: oltre alla fornitura energetica e alla manutenzione ordinaria, sono stati effettuati importanti interventi di riqualificazione energetica degli impianti.
In un primo lotto, sono state effettuate 307 sostituzioni di sorgenti luminose, di queste sono state eliminate 147 a mercurio, definite ‘energivore’ perchè caratterizzate da alti consumi e bassa resa, e introdotte 275 a led, tecnologia che tra i vantaggi ha un basso tasso di guasto ed evita una dispersione nell’atmosfera che genera inquinamento. E’ il caso di Via Sassi, Via Don Bosco e Via Galilei, mentre in altri contesti come in Via Valsecchi si è passati da sorgenti a mercurio ad altre ai vapori di sodio, in termini di adeguamento con impianti preesistenti. Alle sostituzioni si aggiungono 602 ricablaggi, l’introduzione di 44 orologi astronomici e interventi su quadri elettrici, sui sostegni e sostituzioni di linee (come accaduto in Via Capodistria, in Piazza Cappuccini e nel campanile di via San Nicolò).

Ad oggi si è già raggiunto un risparmio di 352.778 kWh (calcolato su base annua), corrispondenti a 245 tonnellate di CO2.

enel soleIn un atto aggiuntivo sono state previste altre 2.181 sostituzioni: fino ad ora sono state eliminate 828 sorgenti a mercurio e a breve verranno introdotte 274 lanterne a vapori di sodio e led in centro città e nella zona di Pescarenico. Infine saranno introdotti altri 26 orologi astronomici in modo che entro Giugno 2014 tutti gli impianti della città si accenderanno e spegneranno alla medesima ora.

Tutti gli interventi previsti verranno portati a termine entro dicembre 2014, data per la quale si è preventivata una percentuale di risparmio energetico pari al 42%.

Il sindaco Brivio ha concluso la seduta individuando un possibile obbiettivo futuro in interventi sull’illuminazione legata alla valorizzazione dei monumenti cittadini, che purtroppo ora come ora, necessitano anche di ben altre attenzioni.
Chiara Vassena

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati