LECCO IN FESTA PER IL PGT? 100 GIORNI PER UN COCCO DA SPIAGGIA

LECCO – Tutti festeggiano la ripartenza sul PGT – il Piano di Governo del Territorio da parte del Comune. Siamo in dirittura d’arrivo, si dice e dicono. Ma a dir poco ci vorranno mesi solo per vedere qualcosa che abbia almeno la parvenza di concreto. Sono più promesse che impegni. Tantopiù rispettati. E’ da tre anni che ogni tre mesi si rimanda al trimestre successivo. Dando ogni volta, una nuova data.

Come tutti, speriamo che sia la volta buona, questa. Ma non ne siamo certi. Non possiamo esserne certi.

Numerose e variegate le dichiarazioni di oggi dei politici: “Malgrado il ritardo abbiamo fatto un buon lavoro” sono le parole del sindaco Virginio Brivio – “ il via alle procedure per la nuova VAS rappresenta un punto fermo e un prerequisito per un cammino in tempi definiti” quelle del Presidente di Appello per Lecco dr. Zanini che fanno coppia con quelle del Presidente della Commissione urbanistica Alberto Invernizzi che dichiara “Siamo soddisfatti di questa ripartenza e l’auspicio è che entro la fine di questa estate si possa entrare nel merito del lavoro e del Piano” – nonché, a chiudere, le parole di Alessandro Magni consigliere eretico della maggioranza che si sofferma sulle divergenze tra Uffici e Amministrazione: “Se gli uffici non sono diretti da un’idea della politica, come difatti non è avvenuto finora, i ritardi e le colpe non sono imputabili ai primi, tutt’altro ”

Non è la prima volta di dichiarazioni in pompa magna, di calendari e conferenze stampa, di incontri. Oggi però era improcrastinabile una decisione. Era necessario vendere ai cittadini il cocco sulla spiaggia. Bisognava dissetare. I primi però erano addirittura dentro la maggioranza stessa del Comune. I consiglieri e i componenti il gruppo di Appello per Lecco che 100 giorni fa si erano spinti addirittura a paventare una crisi della maggioranza – e una loro uscita dalla stessa – proprio sull’impantanamento del PGT nelle scrivanie degli Uffici interni, tanto da suggerire, ancora poche settimane fa, l’ipotesi di pagare – con soldi pubblici – un esperto ed un team esterno per completare il lavoro.

100 gironi fa, il 22 marzo, il Partito/Associazione uscì con un comunicato stampa che non lasciava repliche e ombre di dubbio. A firma del Presidente  Zanini dal titolo “ Come stiamo a Pgt?” si poteva leggere testuali parole: “Il Comitato Direttivo di Appello per Lecco indica nei prossimi 100 giorni il termine massimo per portare in Consiglio Comunale l’adozione del Piano.”

Ops!! Il cocco sulla spiaggia non si apre. Più che dissetare qui qualcuno vuol darcela a bere.

Oggi, 100 giorni dopo il Comunicato stampa, in Consiglio Comunale non si decide nulla. Non si adotta nessun Piano. Anzi non arriva proprio nulla su cui decidere. Ci vorranno ancora mesi. Causando quindi, per usare ancora le parole del comunicato stampa di marzo “un danno economico, alle imprese e alle famiglie, che ogni ritardo induce sulla economia della nostra comunità.” Appunto.

Questo, pur essendo cronaca e verità, difficilmente lo leggerete altrove. C’è chi è troppo intentt, evidentemente, ad applaudire senza memoria. Senza informare.

Comunque la pensiate, qui siete i benvenuti.

 

 

 

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti