LECCO, INTEGRAZIONE TRA SCUOLA
E LAVORO PER SALVAGUARDARE
LA CULTURA INDUSTRIALE

lavoro giovaniLECCO – È dedicata a “Una migliore integrazione scuola-lavoro per la salvaguardia della cultura industriale” la seconda giornata nazionale sul tema dell’alternanza organizzata dalla Fondazione per la salvaguardia della cultura industriale – A. Badoni e Adapt Associazione italiana per gli studi internazionali e comparati sul diritto del lavoro e sulle relazioni industriali. Il convegno è andato in scena venerdì mattina al Politecnico di Lecco.

“In un momento in cui appare indispensabile applicare percorsi innovativi, per contrastare la crisi e favorire una maggiore occupazione, il tema dell’alternanza, caro a Confindustria e a tutto il mondo delle imprese, è infatti centrale anche per il nostro Territorio, proprio per promuovere e sostenere l’istruzione tecnica e per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro – commenta il presidente della fondazione Politecnico conferenzaMarco Campanari -. È questo un tema importante, al cui riguardo è particolarmente difficile fare qualcosa di efficace nel nostro paese, e l’attività che la Fondazione sta mettendo in campo costituisce un piccolo ma significativo e virtuoso esempio di avanguardia che ci auguriamo possa dare risultati che vengano anche ripresi da altri territori”.

Per stimolare gli studenti presenti alla giornata, inoltre, la Fondazione ha ideato un concorso via Twitter che mette in palio un viaggio con visita studio allo stabilimento Bosch di Feuerbach – Stoccarda, una fra le aziende multinazionali più famose al mondo particolarmente attiva nelle tematiche di alternanza scuola-lavoro e modello duale.

 

Pubblicato in: Città, Economia, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti