LECCO SI MOBILITA: LA CITTÀ
PER LA CURA DEL BENE COMUNE.
E PARTE ANCHE IL BOOKCROSSING

panorama lecco da san martinoLECCO – Dal 9 al 14 maggio giovani, cittadini, associazioni e istituzioni insieme per il bene della città. Avere Cura del Bene Comune è una iniziativa che coinvolgerà una serie di soggetti pubblici e privati che collaboreranno alla cura del “bene comune” ovvero del proprio contesto sociale e ambientale, al fine di sensibilizzare, soprattutto i giovani e gli studenti, al rispetto, alla responsabilità civile e alla legalità.

Avere Cura del Bene Comune nasce per iniziativa dell’assessorato alla Cultura e alle Politiche sociali del Comune di Lecco con la collaborazione dell’assessorato ai Lavori pubblici e al Decoro urbano ed è resa possibile grazi ad associazioni culturali, servizi comunali, privati cittadini ed enti di formazione.

Tra le iniziative numerose iniziative un happening pittorico con la partecipazione di giovani artisti lecchesi e privati cittadini che realizzeranno delle opere murales collettive in diverse zone della città di Lecco. L’obiettivo è quello di riqualificare alcune zone deturpate della città, muri di abitazioni private del centro storico di Pescarenico, la palestra di Rancio, gli spazi di via Ferriera, i muri vandalizzati del Centro Civico di Germanedo e quello di una abitazione privata sita in via Belvedere. A questo appuntamento si affiancheranno workshop formativi e incontri di approfondimento sul tema della street art, rivolti in maniera particolare, ma non solo, agli studenti del Polo di Lecco del Politecnico di Milano.

E ancora, la collaborazione con il progetto di Legambiente Onlus “I creativi della Spazzatura” attraverso un’azione sinergica di pulizia di alcune sponde del lago e dell’Adda e di realizzazione di un’istallazione artistica temporanea creata utilizzando i materiali raccolti.

Partirà infine il Bookcrossing cittadino, ovvero l’istallazione di cassette destinate alla raccolta e al libero scambio di libri in aree esterne pubbliche e presso strutture che hanno dato la loro disponibilità a cura di un gruppo di privati cittadini con il sostegno progettuale di servizio Artimedia, del servizio giovani del Comune di Lecco e della Biblioteca civica “U. Pozzoli”.

La realizzazione di materiale promozionale è a cura della sezione grafica dell’istituto “Fiocchi” e del liceo classico-linguistico “Manzoni” di Lecco. Per l’occasione nascerà anche una “Smart Guide” capace di descrivere l’itinerario della street art lecchese.

 lecco si mobilita - bene comune

 

 

Pubblicato in: Cultura, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati