DALLA FRANCIA ALL’ARCI
PER PARLARE DI ANTIMAFIA
E DI CITTADINANZA ATTIVA

ligue-de-enseignementLECCO – Da sabato 24 febbraio a venerdì 2 marzo Arci Lecco ospiterà  gli attivisti della sede di Charleville-Mézières della “Ligue de l’enseignement“, associazione francese laica ed indipendente  formata da volontari e insegnanti e organizzati a livello nazionale in 30.000 sedi locali. La Ligue, riconosciuta nel 1901 dal Governo francese come non profit di utilità pubblica, da allora organizza iniziative di cittadinanza attiva e volte a facilitare l’accesso, da parte di tutte le persone, all’educazione, alla cultura, al tempo libero e allo sport.

Il confronto avverrà proprio a proposito di cittadinanza attiva e antimafia sociale; gli ospiti francesi conosceranno il territorio attraverso un itinerario che andrà a toccare, oltre luoghi di importanza storico-paesaggistica, anche le sedi di circoli Arci e alcune realtà che si impegnano in questi ambiti.

Il calendario della settimana comprenderà infatti, oltre a momenti di formazione specifica, un incontro con gli studenti dell’istituto Bertacchi per un Legalitour virtuale e uno con il servizio Informagiovani per un percorso sulla street art e un approfondimento sul tema della giustizia riparativa. Non mancherà uno sguardo più ampio sul territorio lombardo, dove insieme ad Arci Lombardia potranno approfondire il tema dei beni confiscati presso il Circolo Arci Il Balzo di Milano e grazie all’intervento del presidente della Commissione antimafia del Comune, affiancato da un ricercatore di Cross (Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università di Milano). È prevista poi una giornata a Mantova, città gemellata con Charleville Meziers, dove si svolgerà un incontro con l’amministrazione comunale, con il coordinamento locale di Libera e con il Circolo Arci Salardi.

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati