PALAZZO BOVARA PRECARIO:
LA SINISTRA SOSTIENE L’IDEA
“MUNICIPIO IN PIAZZA GARIBALDI”

alberto anghileri con la sinsitra cambia leccoLECCO – Nelle prossime settimane alcuni uffici del comune saranno trasferiti dall’attuale sede di via Sassi all’edificio che ospitava il Politecnico in via Marco D’OggionoPalazzo Bovara necessità di interventi strutturali molto pesanti e costosi, la stessa aula Consiliare è inagibile al pubblico. Uno degli uffici maggiormente frequentati dal pubblico, l’anagrafe, versa in uno stato pietoso. Gli impiegati comunali sono costretti a lavorare in condizioni difficili se non pericolose. I recenti interventi di “somma urgenza” sono la fotografia dello stato delle nostre sedi Comunali e sono il risultato della colpevole mancata manutenzione degli anni scorsi.

In questi giorni, numerosi interventi sulla stampa locale, hanno rilanciato la necessità di una nuova sede per il nostro municipio. Anche noi siamo convinti di questa necessità tanto è vero che nel nostro programma elettorale avevano individuato in Piazza Garibaldi la sede del nuovo Municipio, un modo anche per ridare vita ad una delle piazze più importante della città, oggi trasformata in un parcheggio abusivo.

Sappiamo che il palazzo della ex Banca Popolare di Lecco è privato ma non sarebbe certo la prima volta che il Pubblico acquista o permuta dal privato. Ci sembrano del tutto fuori luogo ipotesi di ampliamento dell’attuale sede Municipale che pure abbiamo letto nei giorni scorsi. Siamo anche convinti che il Palazzo in questione sia difficilmente riutilizzabile per uso privato (centro commerciale, albergo o altro) conseguentemente, potrebbe essere interesse anche della proprietà trovare ragionevoli soluzioni che evitino di lasciare vuota per decenni una struttura così importante.

Ci fa piacere che Gianfranco Scotti, esperto e appassionato storico della nostra città abbia lanciato questa proposta, ci auguriamo che diventi patrimonio di discussione comune coinvolgendo cittadini, esperti e addetti ai lavori. Il Teatro, il Municipio e il nuovo Tribunale (vendita di via Roma 51 permettendo) disegnerebbero davvero un nuovo centro cittadino. La ciliegina sulla torta sarebbe l’abbattimento dei due piani del nuovo palazzo del Tribunale.

Alberto Anghlileri
consigliere comunale con la sinistra cambia con la Lecco

 

 

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati