LECCO/SARANNO I CITTADINI
A PRENDERSI CURA DELLA CITTÀ.
PRONTO UN REGOLAMENTO

cittadinanza attiva fiori 2LECCO – La commissione I di Palazzo Bovara ha terminato di discutere un documento in grado di cambiare radicalmente le possibilità offerte in termini di collaborazione tra cittadini attivi, in forma singola o associata, e l’amministrazione comunale, finalizzata alla salvaguardia, alla cura e al recupero dei beni comuni.  Un dibattito intenso che ha visto la partecipazione dei consiglieri di tutti i gruppi di maggioranza e opposizione, a dimostrazione dell’importanza del documento presentato.

Un itinerario di approfondimento e valutazione ha consentito di raggiungere un obiettivo importante grazie al contributo di numerosi attori, istituzionali e non. Ora, nel corso della prima seduta di Consiglio comunale utile, il regolamento sarà portato all’attenzione di tutti i consiglieri per l’approvazione con la possibilità di proporre emendamenti al testo.

“Sono sinceramente emozionato e fiero – commenta l’assessore al Patrimonio, al Decoro urbano e ai Lavori pubblici, Corrado Valsecchi -, l’amministrazione comunale sta per varare un regolamento che finalmente facilita il contributo che la cittadinanza attiva e le associazioni possono portare alla cura e alla salvaguardia del bene comune. Questo regolamento consentirà ai cittadini di fare proposte concrete e di essere aiutati nei percorsi, spesso tortuosi, della burocrazia per ottenere la gestione di un restauro conservativo di un monumento, l’affidamento di uno spazio verde o di una rotonda, la cura  di un parco o di un marciapiede. Le possibilità di collaborazione, le proposte e il patto di collaborazione, le gestioni condivise e il baratto amministrativo che consentirà, in alcuni casi, agevolazioni ed esenzioni tributarie, sono codificate in questo testo e per i cittadini sarà presto più facile promuovere attività in favore della propria città”.

 

 

 

Pubblicato in: politica, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati