LETTERA/ PESCATE, SCHIFO NELL’ADDA: “UN LIQUIDO MALEODORANTE FLUISCE NEL LAGO”

PESCATE –  Riceviamo e pubblichiamo una lettera che riguarda l’hinterland di un posto molto frequentato non solo dai lecchesi, riguarda la ciclopedonale sull’Adda che parte da Lecco. Il lettore si trovava in quel di Pescate, su quell’allargamento che prende il nome di lago di Garlate, Paesaggio uno Pescate 2013quando il naso gli ha segnalato del liquame che ammorbava la passeggiata in un punto noto per il problema – a quanto pare – non ancora risolto, nonostante la situazionr sia stata evidenziata anche un anno fa. Ecco  cosa scrive il lettore di Lecconews.LC.

.
“Egregio Direttore,
approfittando della finestra di bel tempo fra una perturbazione e l’altra, sono tornato in quel di Pescate a fare una passeggiata, ma mi sono rovinato la giornata e pure l’appetito.
Quello che ho visto e documentato è per l’ennesima volta una deturpazione del paesaggio lacustre e una gomitata nello stomaco alla qualità delle acque del nostro lago.

Nello stesso punto in cui la primavera scorsa fuoriusciva un liquido maleodorante e ben visibile nelle foto che allego, continua a fluire nel lago una miscela grigiastra che si allarga nelle acque del lungolago, di fianco alla bellissima pista ciclopedonale di recente costruzione.
Viste le persistenti precipitazioni del periodo e il livello del lago di Garlate, la situazione sembra meno grave dell’anno passato, ma è solo perché è più “annacquata” rispetto ad allora: nella sostanza non è cambiato proprio nulla, nemmeno nei commenti degli utilizzatori che sono davvero stufi di doversi tappare il naso e guardare solo le montagne innevate, perché il lago è davvero inguardabile.

Fogna Pescate 2013Ma sti sindaci sceriffi, che vogliono garantire la sicurezza in terraferma e appioppano multe a chicchessia sgarri anche solo un trillo di campanello della sua bici, non si son proprio accorti di nulla!?!

La campagna elettorale è incombente e ci permettiamo di passare un consiglio: si risolva questo problema che dura da parecchi decenni o la vostra credibilità, anche dal punto di vista ambientale, continuerà a essere pari a zero!! La bella stagione sta arrivando, ci aspettiamo consistenti miglioramenti  o andremo a passeggiare da qualche altra parte”.

Lettera firmata

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati