LICEO CLASSICO IN CONTROTENDENZA: MENO LATINO, PIU’ MATEMATICA

Giovanni rossiLECCO – Più che classico, originale. Tanto che il collegio docenti ha deciso di ridurre il latino per lasciare spazio a matematica. Il liceo Alessandro Manzoni di Lecco e così la materia più identificativa del corso di studio viene accantonata. “Però solo nel triennio – afferma il preside Giovanni Rossi -: in quarta e quinta ginnasio rimangono cinque ore settimanali di latino, mentre in prima, secondo e terza liceo saranno tre al posto di quattro”.

La decisione, che entrerà in vigore dall’anno prossimo, è stata presa per consentire agli studenti una maggiore preparazione globale. “Ci siamo resi conto che la matematica è stata impoverita rispetto al vecchio ordinamento – spiega -. Sono solamente due le ore settimanali nel triennio, troppo poco. Ora diventeranno tre”. Proprio come il latino.

Dirigente e professori quindi si sono riuniti in assemblea e hanno deciso di potenziare la materia scientifica. “Non eravamo obbligati, ma per fornire una preparazione migliore agli studenti abbiamo preferito agire in questo modo, così potranno avere probabilità maggiori anche nei test d’ingresso all’università – sottolinea Rossi -. Comunque è stata una scelta difficile, il latino è fondamentale, ma non potevamo ridurre altro. Abbiamo una certa autonomia nel variare gli orari, ma potevamo togliere solamente materie dove avevamo più insegnanti supplenti, ovvero latino ed educazione fisica, che è stata ridotta di un’ora in prima liceo”.

Impensabile la scelta di aggiungere un’ora in settimana. “L’avremmo fatto e anche gli studenti sarebbero d’accordo – dice il dirigente -, ma chi l’avrebbe pagata?”.

Giuseppe Petralia, provveditore, sottolinea come “la scelta dell’istituto è formalmente corretta e ponderata, anche se solleva certe perplessità; chi vuole fare più matematica può andare allo scientifico o agli istituti tecnici”.

F.L.

 

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati