LITIGANO, LUI LA LASCIA IN AUTO
MA ARRIVANO I VIGILI
E LE RITIRANO LA PATENTE

polizia-locale

LECCO – Una serata sfortunata quella del 16 marzo dello scorso anno per G. M., che stava tornando a casa da una festa nel meratese assieme al suo ragazzo di allora, il quale si trovava alla guida quando i due hanno iniziato a litigare.

La mia ex ha iniziato ad agitarsi e gridare, la nostra storia era ormai agli sgoccioli e si è subito accesa una discussione abbastanza violenta. – racconta in tribunale l’ex fidanzato di quella che ora è imputata con l’accusa di guida sotto l’influenza dell’alcool – Mi sono agitato anche io e ho sterzato bruscamente, urtando dei vasi con i fiori dopo un bar, a Calco. Dopo pochi metri con la scusa di fare rifornimento di carburante mi sono fermato ad un benzinaio, ho lasciato lì l’auto con la mia ex e mi sono incamminato, poi un amico è venuto a prendermi”.

Pochi minuti dopo sarebbe giunta sul posto una pattuglia della Polizia locale, che, dopo aver sottoposto la ragazza ad alcool test, le avrebbe ritirato la patente. “Ci siamo sentiti qualche giorno dopo e mi ha raccontato dell’accaduto – racconta ancora il teste – ma non sapeva dirmi se era riuscita a spiegare alle forze dell’ordine di non aver guidato, era confusa, probabilmente anche per via della nostra lite”.

M. V.

 

 

,

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati