LUPI ENTUSIASTA DEI 37 CIRCOLI DEL NUOVO CENTRO DESTRA

Presentazioni circoli Nuovo Centro DestraLECCO – “Fino ad oggi sono nati 37 circoli sul nostro territorio, immaginiamo di arrivare alla prossima settimana tra i 50 e i 65”.

Mauro Piazza, consigliere regionale in Lombardia ha presentato, sabato pomeriggio, alla presenza di Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti i primi circoli territoriali del Nuovo Centro Destra”. “Vogliamo che diventi un grande centro destra – ha sottolineato Piazza -. L’adesione e il risconto che abbiamo avuto sono incoraggianti”. Nel prendere la parola Maurizio Lupi, ha ricordato il 2001 quando a Lecco è diventato parlamentare: “Allora sono stato calato dall’alto, oggi, invece, dico che vorrei essere scelto dagli elettori”.

“Abbiamo sempre sostenuto la possibilità di far selezionare agli elettori la selezione della propria classe dirigente – ha dichiarato il ministro -. Non comprendevamo e non comprendiamo perché Forza Italia prima e il Pdl poi dovessero avere paura della scelta dei cittadini. Per questo motivo abbiamo deciso di far nascere il Nuovo Centro Destra. Questa è la battaglia che faremo in Parlamento per la nuova legge elettorale”.SAMSUNG CSC

Gli ha fatto eco Raffaello Vignali, tesoriere: ”Si parte dal basso, dai circoli. E’ finito il tempo in cui i partiti si chiudevano in una stanza a Roma e decidevano tutto”.

Lupi pensa al nuovo partito come moderato, che rispetta le istituzioni, dà voce alla società civile e capisce gli errori che sta facendo e torna a dare voce agli amministratori locali, primo livello di contatto con i cittadini. “Il leader da solo non riesce a fare tutto, negli anni abbiamo perso milioni di voti”.SAMSUNG CSC

3591 amministratori di tutta Italia hanno già aderito al Nuovo Centro Destra, 750 in Lombardia: ”Sono loro la vera spina dorsale su cui si fonderà il partito – ha spiegato Lupi.- Solo a Merate sono già nati ben 5 circoli”. “Non solo la sinistra può avere facce nuove. Dobbiamo tornare a vincere il governo del paese. Dobbiamo recuperare quelle persone che non ci votano più, e lavorare sul territorio”.

La corsa a formare i circoli durerà fino al 28 marzo ossia fino  all’assemblea fondativa del partito in programma a Rimini.

Anche Giulio Boscagli, ex assessore regionale in Lombardia è intervenuto: ”Ritengo che la famiglia sia il centro attorno al quale far ripartire il paese, e il fatto che ci sia stato un crollo demografico lo dimostra”.

”Ci stiamo preparando alle prossime elezioni amministrative (quasi 60 comuni su 90 al voto in provincia di Lecco) – ha sottolineato Daniele Nava, presidente della provincia di Lecco –. Siamo pronti a dialogare con tutti i rappresentanti dell’area di centro destra. Il messaggio che lanciamo agli alleati è semplice: dove si può si deve andare insieme, non saremo noi a mettere paletti. La buona volontà in amore e guerra la devono avere in due”.

 Elena Pescucci

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti