MALGRATE, VIGILE AGGREDITO
PER AVER MULTATO
UN UOMO IN SCOOTER

MALGRATE – Aggredito mentre stava facendo una multa. Una brutta esperienza quello capitata giovedì nel tardo pomeriggio a un agente della Polizia Locale di Malgrate, Matteo Rossi, assalito mentre sanzionava un uomo, su un motorino senza casco.

Poco dopo le 17.30 il vigile stava girando per il paese distribuendo le convocazioni per i capigruppo in consiglio comunale. Mentre stava girando di casa in casa ha notato un uomo, residente a Olginate, a bordo di un ciclomotore, che sfrecciava senza casco. Subito lo ha seguito con l’automobile di servizio, intimando la fermata senza però ricevere risposte fino alla zona del Porto, quando l’uomo ha arrestato la sua corsa.

Rossi ha quindi provveduto a multare l’uomo per guida senza casco, ma al momento della compilazione del verbale il sanzionato avrebbe dato in escandescenza colpendo il vigile in pieno viso. L’agente non ha però perso il controllo della situazione ed è riuscito a tranquillizzare l’aggressore e ha comunque terminato la sanzione, con l’aiuto della comandante Cristina Corti, giunta immediatamente sul posto dopo l’episodio.

“Non abbiamo avuto bisogno di ulteriori rinforzi perché il fermato non ha perso il controllo dopo aver colpito l’agente – spiega Corti -. Una volta terminato il verbale sono andata con l’agente in Pronto Soccorso all’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, per refertare l’accaduto”. Lì i medici hanno curato Rossi e gli hanno dato dieci giorni di riposo. “Ha subito un lieve trauma, ma nulla di preoccupante – racconta la comandante -. Fortunatamente ora si trova a casa, a riposare, ma ciò che dà fastidio è il gesto. Se una persona viene fermata perché senza casco lo si fa anche, se non soprattutto, per la sua salute. Venire assaliti mentre si fa il proprio lavoro è davvero troppo, è mortificante pcodega giannier il nostro lavoro. Inoltre ha agito professionalmente, riportando la situazione alla calma senza l’uso della violenza”.

Il sindaco di Malgrate, Giovanni , giudica l’episodio “gravissimo”, soprattutto perché “l’aggressore aveva torto in partenza e ha usato la violenza”. L’uomo in motorino, oltre ad aver ricevuto una multa per guida senza casco, è stato denunciato a piede libero per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

 

 

 

Pubblicato in: Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati