SENZA INSEGNANTE DI SOSTEGNO
PAPÀ DI CALOLZIO INCATENATO
ALLA SCUOLA DELLA FIGLIA

elio canino incatenato scuola calolzioCALOLZIOCORTE – Elio Canino si è dovuto incatenare alla scuola della figlia per ottenere l’insegnante di sostegno di cui la ragazza avrebbe bisogno. Giada è affetta da sindrome di Down ma allo squillo della campanella ancora non aveva l’assistenza scolastica che le spetterebbe di diritto. La nomina arriverà ad anno scolastico iniziato (forse novembre), nel frattempo dalla prossima settimana una supplente si farà carico di Giada.

Lungo al recinzione della scuola del Pascolo, dove Elio ha legato un’estremità della catena, sono stati appesi striscioni contro la riforma dell’Istruzione del governo Renzi, e a dare sostegno al papà calolziese è arrivato anche il senatore leghista Paolo Arrigoni, il quale ha promesso di portare in parlamento il caso di Elio e di tante altre famiglie nella stessa condizione.

elio canino incatenato scuola calolzio2

Attorno alle nomine degli insegnati di sostegno la problematica però sta a monte. A condizionare l’apprendimento di tanti bambini portatori di handicap non vi sono infatti tagli ai finanziamenti o interventi sulle graduatorie, il primo problema da affrontare è proprio al cronica assenza di figura abilitate a tale delicato compito, come riferito negli ultimi giorni dal provveditore Luca Volontè.

 

LEGGI ANCHE

SCUOLA, LE ULTIME NOMINE 
“MA MANCANO ANCORA DOCENTI”
13/09/2015 

 

 

 

Pubblicato in: Giovani, Calolziocorte, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati