MANDELLO, PIOVE NELLA SCUOLA. “NON C’E’ PERICOLO, MA RIFAREMO IL TETTO ANCHE SE COSTA”

MARCELLI FABIO MANDELLOMANDELLO DEL LARIO – In questi giorni di piogge incessanti è tornato in evidenza un problema di infiltrazioni di acqua all’interno della scuola primaria “S. Pertini”. “Per evitare inutili allarmismi o sterili polemiche dichiara il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici e al bilancio Fabio Marcelli – è utile chiarire l’intera vicenda che, purtroppo, ha radici molto lontane”.

Le infiltrazioni nel plesso scolastico sono iniziate qualche decennio fa e sono legate principalmente alla particolare conformazione del tetto. “Nel corso della nostro mandato amministrativo – precisa Marcelli -, seppur con la consapevolezza che il problema fosse strutturale sin dall’origine, abbiamo effettuato, consigliati da tecnici competenti, parecchi interventi di manutenzione straordinaria finalizzati alla risoluzione del problema.

In particolare :
– nel 2007 sono stati effettuati lavori di rifacimento delle scossaline e dei canali del tetto per € 55.000,00;
– tra il 2011 e il 2013 sono stati effettuati diversi interventi di manutenzione del tetto per complessivi
€ 10.000,00

Oltre a quanto specificato abbiamo anche commissionato a personale esterno e specializzato uno studio
meticoloso ed approfondito sulla sicurezza degli edifici scolastici comunali, inserendo in particolare, dati gli ultimi eventi verificatisi in regioni italiane non lontane da noi , un’indagine sul reale rischio sismico (studio non obbligatorio per legge ed effettuato da pochissime scuole)”.

“Lo studio – prosegue il vicesindaco – ha evidenziato come entrambi gli edifici scolastici non presentino rischi di cedimento e che il problema delle infiltrazioni debba essere tenuto si in considerazione, ma negli interventi manutentivi programmati, non costituendo un effettivo rischio immediato. Tuttavia, alla luce di quanto emerso in questi giorni, appare evidente come la soluzione al problema non sia più rinviabile, soprattutto per il decoro che un edificio scolastico merita. Da un confronto interno alla nostra amministrazione abbiamo ritenuto non più praticabile la strada degli interventi manutentivi in quanto non in grado di dare garanzie sufficienti sull’efficacia e sulla durata”.

“Pertanto – conclude Marcelli – nonostante le gravi difficoltà ancora oggi imposte dal patto di stabilità e non derogabili nemmeno in materia di edifici scolastici , la giunta comunale ha deciso di programmare l’intervento di rifacimento dell’intero tetto dell’edificio, prevedendo qualora necessaria anche la modifica strutturale. Non si tratta di un progetto semplice da realizzare né sul piano tecnico né su quello economico (si ipotizza un investimento di qualche centinaia di migliaia di euro per il quale sarà necessario modificare il bilancio , il piano triennale delle opere pubbliche e rinunciare a lavori previsti in altre zone del paese) ma riteniamo doveroso garantire alla scuola tutta l’attenzione che abbiamo sempre dimostrato in questi anni sia con interventi tecnici rilevanti sulle strutture , sia con piani per il diritto allo studio di entità sempre crescente. Siamo fiduciosi che l’intervento sopra citato si possa realizzare nel periodo di chiusura scolastica estiva”.

Pubblicato in: Lago, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti