MANZONI “TESTIMONIAL” EXPO: 280MILA EURO DALLA REGIONE
PER INTERVENTI IN CITTA’

alessandro manzoniLECCO – “Un investimento di 610.000 euro per
aumentare l’attrattività della bella cittadina di Renzo e Lucia
e dei Promessi Sposi del Manzoni; circa la metà stanziata da
Regione Lombardia, il resto dall’amministrazione comunale di
Lecco. Obiettivo: farla diventare una meta internazionale.
Perché se 250 mila persone vanno al lago di Loch Ness pur
sapendo che non esiste alcun mostro, non vedo perché i turisti
che verranno in occasione di Expo non dovrebbero avere la
curiosità e il desiderio di vedere i luoghi descritti in modo
affascinante dal Manzoni”. Lo ha detto l’assessore al Commercio,
Turismo e Terziario di Regione Lombardia Mauro Parolini nel corso della conferenza di presentazione del Distretto dell’Attrattività di Lecco denominato ”La città di Manzoni dei Promessi Sposi tra lago e monti: nuovi orizzonti per Lecco“, questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Lecco.

DISTRETTI – “Abbiamo fatto una scommessa con i Distretti dell’Attrattività- ha spiegato l’assessore Parolini – raccogliere proposte idee, forze, capacità che il territorio esprime e metterle a sistema. Dobbiamo intensificare iniziative come queste – ha continuato – perchè è l’unico modo per porre rimedio alla grande dispersione dell’offerta e perchè solo uniti si è visibili nella competizione globale”.

OSSERVATORIO CULTURALE ALPINISTICO LECCHESE – “Quello dell’Osservatorio è una realtà bella e positiva- ha sottolineato l’esponente della Giunta Maroni – che deve diventare un importante e dinamico punto di riferimento per conoscere le bellezze lecchesi. Di questo è certa Regione Lombardia, al punto da stanziare per la sua realizzazione una cifra ulteriore e particolarmente rilevante”. “Expo – ha concluso Parolini – deve essere una grande vetrina , un’ occasione di crescita, insomma un punto di partenza che generi cambiamenti positivi e stabili”.

Molti gli interventi del Distretto dell’Attrattività di Lecco (‘La città di Manzoni dei Promessi Sposi tra lago e monti: nuovi orizzonti per Lecco’), per i quali è previsto un investimento totale di 610.000 euro, dei quali 280.000 a carico di Regione Lombardia.

SVILUPPO E VALORIZZAZIONE DELL’OFFERTA TURISTICA – Rafforzare e ampliare il servizio IAT rafforzando orari di apertura al pubblico, informazioni, accoglienza, promozione di offerte integrate sui prodotti del territorio quali montagna, percorsi delle falesie, sport, natura, cibo e food, cicloturismo, shopping, moto e motori, ville storiche. La costituzione di cluster per l’offerta turistico-commerciale avviene in sinergia con il Sistema Turistico Lago di Como, con le analisi di mercato e le strategie di marketing ella Società Explora ed è coerente con i macro temi individuati nel documento regionale ‘Il
posizionamento turistico di Regione Lombardia’. Costo: 40.000 euro.

RIQUALIFICAZIONE E MIGLIORAMENTO DEI CENTRI URBANI – Azioni finalizzate al miglioramento dei centri urbani, dell’arredo urbano e della pubblica illuminazione con attenzione all’impatto ambientale ed energetico, anche finalizzati alla realizzazione, completamento e riqualificazione degli itinerari attrattivi di ‘prodotto’ mediante interventi e lavori di opere di pubblica. Sono stati individuati una serie di punti di interesse della città di Lecco divisi secondo diversi itinerari tematici: i luoghi manzoniani, i luoghi di interesse culturale, religioso e i monumenti e musei di maggior interesse per il turista o il visitatore. Costo : 130.000 euro.

EVENTI, SERVIZI, APPUNTAMENTI CULTURALI, CONNOTAZIONE DEL BRAND – Predisposizione di un calendario di iniziative focalizzato sui temi di Expo: nutrizione e salvaguardia del pianeta. Inoltre, essendo Lecco città manzoniana (l’autore è uno dei tre testimonial dell’Esposizione Universale 2015), verranno realizzati eventi, convegni ecc. i cui temi abbiano un forte riferimento oltre che ai temi di Expo anche ad  Alessandro Manzoni e a Lecco quale città dei Promessi Sposi. Progetto in partnership anche con la Camera di Commercio di Lecco. Costo: 110.000 euro.

SISTEMI DI MOBILITA’ E DEI PARCHEGGI E TRASPORTO INTEGRATO – La gestione governativa navigazione laghi di Como, provvederà a mettere a disposizione 2 battelli che a distanza di circa 1ora / 1 ora e mezza , toccheranno tutti gli approdi esistenti creando una sorta di circonvallazione a lago (Lecco – Malgrate – Valmadrera – Abbadia L. – Mandello L. – Onno – Lierna – Bellagio – Varenna e ritorno). Il servizio partirà il 1 maggio 2015 e terminerà il 31 ottobre 2015, nelle giornate del sabato e della domenica , oltre alle altre festività infrasettimanali. I nuovi attracchi per la navigazione nelle località di Malgrate e Parè di Valmadrera (Progetto di eccellenza cofinanziato da Regione Lombardia) rientrano pienamente nella strategia di valorizzazione del lago di Como e nelle finalità del Progetto di Eccellenza Acque di Lombardia. Costo: 100.000 euro.

TECNOLOGIE DIGITALI – Realizzazione di infopoint turistici innovativi che consentano ai turisti di accedere alle informazioni e ai servizi interattivi con un ridotto impatto ambientale ed energetico. Ulteriori totem interattivi saranno installati in diversi punti della città (Stazione ferroviaria, Villa Manzoni, piazza Garibaldi. Piazza Cermenati,  imbarcadero navigazione, Malnago funivia, piazza Era, Bione ciclopista, parcheggi di ingresso in città). Stanziamento: 15.000 euro.
Per quanto riguarda il Wi-fi si estende la copertura a: lungolago da Monumento ai Caduti all’Imbarcadero – piazza Garibaldi- via Cavour – via Roma – via C. Cattaneo – piazza Era – impianti sportivi del Bione -Villa Manzoni perimetro esterno – Piazza Garibaldi – Palazzo Belgiojoso – Parcheggio di Malnago (funivia) – Parco di Villa Gomes. Costo: 20.000 euro.
Si prevede anche l’installazione di un Sistema di biglietteria elettronica web, per la vendita online tramite carta di credito dei biglietti di accesso al Museo di Villa Manzoni, alla sala espositiva di Palazzo delle Paure e a Villa Monastero di Varenna. Costo: 15.000 euro.

OSSERVATORIO CULTURALE ALPINISTICO LECCHESE – L’edificio deputato ad accogliere l’Osservatorio della montagna è il Palazzo delle Paure, edificio storico situato nella centralissima piazza XX Settembre. IL progetto vuole offrire al visitatore, mediante un grande tavolo interattivo, tutte le informazioni sul territorio montano. Pertanto saranno indicati sentieri, vie di arrampicata, ferrate, falesie, percorsi tematici, rifugi, campeggi e strutture ricettive; forniti materiali didattici e formativi e app gratuite per meglio conoscere il territorio e le sue ricchezze naturalistiche. Costo 180.000 euro.

(Ln)

 

 

 

Pubblicato in: Città, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati