‘METASTASI’, QUI LECCO LIBERA PUBBLICA LE INTERCETTAZIONI:
”NO ALLA FAVOLA DELL’INGENUITÀ”

quileccolibera logoLECCO – A quasi due anni dall’esplosione del caso “Metastasi” e dagli arresti seguiti all’inchiesta antimafia della Procura di Milano sui presunti interessi criminali legati al pratone del Lido di Parè a Valmadrera, (estate del 2011), l’associazione “Qui Lecco Libera” ricostruisce i fatti. Intenzione di QLL, “Smentire, una volta di più, la ‘favola dell’ingenuità’ “.

Con un’ampia documentazione pubblicata sul suo sito, Qui Lecco Libera entra in particolare nella questione (che sottolinea “formale e non penale”) dei comportamenti di due sindaci Pd – Marco Rusconi di Valmadrera, per il quale sono stati chiesti otto anni di carcere e Virginio Brivio, entrato nel processo come teste ma la cui posizione è stata segnalata dalla PM per l’ipotesi di falsa testimonianza.

estratto2

Conclusione di QLL: “Ciò che resta scolpito, al di là della sentenza, è che l’aiuto ingenuo raccontato dal sindaco di Lecco non c’è mai stato. Si è trattato piuttosto di un maldestro tentativo di scaricare gravissime responsabilità politiche”.

> IN QUESTA PAGINA LA RICOSTRUZIONE DELLE INTERCETTAZIONI

 

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati