CLAMOROSO IN TRIBUNALE A LECCO METASTASI/IL PM CHIEDE 130 ANNI.
20 PER TROVATO, 8 PER M.RUSCONI
OMBRE SU BRIVIO/ATTI IN PROCURA, FALSA TESTIMONIANZA?

RUSCONI MARCO2LECCO – Lette questa mattina in aula le richieste di pena da parte del sostituto procuratore Bruna Albertini della DDA di Milano nel processo Metastasi, riguardante le presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta nel Lecchese.

Sono ben 130 gli anni di reclusione complessivi proposti dal pm, 20 dei quali a carico di Mario Trovato, a cui viene contestato soprattutto di essere a capo dell’omonimo clan carico. Si tratta della richiesta più alta, avanzata per singolo accusato.

Pene pesanti per tutti gli altri componenti, in particolare per l’ex sindaco di Valmadrera, Marco Rusconi, per il quale il pm ha chiesto 8 anni di reclusione ipotizzando il reato di Corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio. Secondo l’accusa quest’ultimo avrebbe ricevuto una mazzetta per assegnare un bar a una società vicina al boss, per questo è imputato di turbativa d’asta e di aver favorito il clan. 

Inoltre il Pm Albertini ha trasmesso gli atti alla Procura di Lecco per l’attuale sindaco Virginio Brivio e altri quattro testimoni al processo per l’ipotesi di falsa testimonianza.

> Leggi tutto su Il Giorno

 

 

 

Pubblicato in: Valmadrera, Città, Hinterland, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati