METEO/IL MALTEMPO
CONCEDE UNA TREGUA.
PERICOLO VALANGHE

freddoPREVISIONI METEOROLOGICHE – Martedì residua instabilità e passaggio di un veloce cavo d’onda in serata. Mercoledì correnti in quota da nord ovest garantiranno condizioni più stabili. Da giovedì una nuova vasta area depressionaria in discesa dal Nord Europa influenzerà il tempo sulla Lombardia con possibili nuove precipitazioni specie venerdì.

Martedì 12
Stato del cielo: nuvoloso con irregolari schiarite specie nella seconda parte della giornata.
Precipitazioni: deboli, nella notte e fino al primo mattino su Alpi e Prealpi specie centro-orientali, in giornata possibili occasionali su Alpi e Prealpi. Verso sera da sparse a diffuse su Alpi e Prealpi, occasionali anche sulla Pianura. Limite neve a 600/1000 metri.
Temperature: in aumento. In pianura minime tra 0 e 6 °C, massime tra 4 e 11 °C con valori più bassi ad ovest, più alti ad est.
Zero termico: a 1400 metri sulle Alpi, 1800 metri su Pianura e Appennino; in calo ovunque in serata.
Venti: in pianura deboli variabili, in montagna moderati o localmente forti da sudovest.

Mercoledì 13
Stato del cielo: al mattino schiarite su Alpi e Prealpi, nubi basse o nebbie sulla Pianura in lento dissolvimento; nel pomeriggio nubi medio-alte in aumento da ovest verso est anche compatte ed estese sulle Alpi.In serata schiarite sulle Alpi, nubi basse o nebbie sulla Pianura.
Precipitazioni: generalmente assenti.
Temperature: in calo. In pianura minime intorno a 0 °C, massime intorno a 6 °C. Forte differenza tra ovest (dove si registreranno valori inferiori) ed est ( dove si registreranno valori superiori) della regione.
Zero termico: a 1300 metri.
Venti: in pianura deboli occidentali, in montagna deboli o moderati da nordovest in rotazione da ovest in serata.

Giovedì 14
Stato del cielo: nuvolosità variabile anche compatta ed estesa a metà giornata con cielo da parzialmente nuvoloso a molto nuvoloso. Al mattino possibili nubi basse o nebbie sulla Pianura.
Precipitazioni: generalmente assenti nella prima parte della giornata, in seguito possibili deboli isolate o sparse. Limite eventuali deboli nevicate a 800/1000 metri.
Temperature: stazionarie o in lieve calo.
Zero termico: a 1300 metri sulle Alpi, 1600-1800 metri su Pianura e Appennino.
Venti: in pianura deboli variabili, in montagna moderati o forti occidentali

 

BOLLETTINO NEVE E VALANGHE – Martedì diminuzione della nuvolosità nel pomeriggio. Mercoledì sereno al mattino poi annuvolamenti. Pericolo valanghe forte.

Previsione di martedì 12

RETICHE, ADAMELLO E OROBIE CENTRALI
PERICOLO VALANGHE: 4 FORTE
PROBLEMA PRINCIPALE: neve fresca
Valanghe provocate: su molti pendii ripidi sarà possibile provocare anchegrandi valanghe con debole sovraccarico.
Valanghe spontanee:  su molti pendii ripidi saranno probabili valanghe di medie e grandi dimensioni.

OROBIE OCCIDENTALI E PREALPI
PERICOLO VALANGHE: 3 MARCATO
PROBLEMA PRINCIPALE: neve fresca
Valanghe provocate: su alcuni pendii ripidi sarà possibile provocare valanghe di medie dimensioni con debole sovraccarico.
Valanghe spontanee:  su molti pendii ripidi saranno possibili piccole e medie valanghe spontanee.

APPROFONDIMENTI METEO e NEVE:  In tarda notte nevicate residue. Al mattino molto nuvoloso, schiarite nel pomeriggio. Stabilità precaria dovuta a neve fresca ventata e presenza di strati basali deboli con scarsa coesione.

arpa LOGO

 

 

 

 

Pubblicato in: Meteo, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati