MIGRANTI AL BIONE: I CONTAINER
SOSTITUISCONO LE TENDE
MENTRE SI PENSA ALL’INVERNO

LECCO – Arrivati oggi i primi container al campo d’accoglienza del Bione, inspiegabilmente interdetto a giornalisti e cittadini. Cinque al giorno, i prefabbricati si sostituiranno alle tende della protezione civile dove da agosto trovano riparo circa cento migranti affidati alla cooperativa Arca. Ogni container avrà quattro letti ma non saranno solo “camere” per i richiedenti asilo, bensì ci sarà anche uno spazio ricreativo e per attività diurne.

Nel frattempo le autorità sarebbero impegnate nella ricerca di sistemazioni più dignitose prima che l’inverno prenda il sopravvento; tra le alternative ci sarebbe anche il centro polifunzionale di Sala al Barro, già sede di Croce rossa e Protezione civile. Decisione questa che “sgraverebbe” il capoluogo dalla presenza dei migranti ma che andrebbe in senso opposto alle ultime volontà politiche, cioè l’attivazione di un progetto di accoglienza diffusa.

Nella frazione di Galbiate infatti andrebbe a crearsi un ulteriore importante aggregazione di richiedenti asilo, come già altre ne esistono in provincia, disconoscendo però le intenzioni di una redistribuzione in piccoli gruppi che potesse coinvolgere tutti i comuni della provincia.

 tendopoli migranti container bione 1

tendopoli migranti bione 1

 

Pubblicato in: Immigrazione, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati