MIGRANTI/L’ACCOGLIENTE LECCO
COSTRUISCE UN MURO
SUL PORTICO DEL TRIBUNALE

tribunale muro 2LECCO – Il vecchio tribunale della città, ormai tristemente noto per l’eterno cantiere, ha vissuto quest’oggi un evento eccezionale: un muro è stato eretto in pochissimi minuti. Una barriera per chiudere il portico del già di suo inaccessibile ingresso principale.

Questa notte in cima alle scale del Palazzo di giustizia vi ha trovato rifugio un gruppetto di migranti, dieci profughi probabilmente entrati in Italia dalla “via balcanica”, dunque autonomamente. La loro presenza è stata subito notata e i ragazzi sono stati accompagnati al centro d’accoglienza del Bione per essere identificati.

Nel frattempo l’Amministrazione comunale di centrosinistra ha provveduto in tempo zero a sbarrare l’accesso al portico.

Un provvedimento difficilmente interpretabile se si considera la contingenza: certamente nelle prossime settimane invernali altri migranti si troveranno a transitare in città, col rischio di passare una notte all’addiaccio. Per chi non ha scelte quel piccolo ricovero poteva essere un luogo riparato dove fermarsi, e per le autorità un riferimento per raggiungere e identificare i richiedenti asilo.

Oggi invece Lecco ha risposto con un’azione esemplare, creando dal nulla altro potenziale spazio per i pannelli turistici che già circondano il cantiere dei tribunale. E intanto ancora latita nella burocrazia il declamato progetto di accoglienza diffusa.

tribunale muro 1

Pubblicato in: politica, Immigrazione, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati