“MOLESTIE” DI MIGRANTI SUL BUS TRA RESINELLI E LECCO? ZAMBETTI
RICEVE LA PRIMA SMENTITA

lega elena zambettiLECCO – “‘Che carina che sei’, ‘usciamo insieme’ e facevano gesti osceni. Lei poverina, impaurita, continuava a spostarsi; l’autista teso guardava tutto dallo specchietto“. Così lo scorso sabato Elena Zambetti, consigliere provinciale della Lega nord e sindaco di Ello descriveva la scena vissuta giovedì da una minorenne lecchese sull’autobus che dai Resinelli scendeva verso il capoluogo.

In occasione del presidio padano contro i richiedenti asilo accolti nella tendopoli al Bione, Elena Zambetti si è intrattenuta con la stampa raccontando l’episodio a cui avrebbe assistito “una attendibile amica di famiglia”. Fonte attendibile per l’esponente leghista, ma non sufficiente ad affermare la veridicità dei fatti, che dopo le dichiarazioni alla stampa sono certamente passati al vaglio delle autorità di sicurezza.

Ascolta nella registrazione audio la testimonianza di Elena Zambetti

La nostra redazione ha interpellato i rappresentanti sindacali dell’azienda di trasporto pubblico e tramite loro l’autista del bus sul quale sarebbero avvenute le molestie. Ebbene, con estrema sicurezza il conducente in servizio sul mezzo citato dalla Zambetti ha negato l’accaduto. Stessa reazione da parte di altri conducenti impegnati su quella stessa linea in altre fasi della giornata.

Dunque per nulla “teso guardava tutto dallo specchietto“, anzi, tutt’altro. Sempre attenti nel garantire la massima sicurezza ai passeggeri, gli autisti interpellati hanno assicurato condizioni di assoluta tranquillità durante le corse dai Resinelli a Lecco.

Inoltre il periodo estivo prevede un minor numero di corse, dunque in servizio attualmente non vi è l’intero parco autobus dell’azienda bensì un numero ridotto di veicoli, proprio i più moderni, tutti dotati di telecamere di sorveglianza interne, e nel caso in cui l’autista avesse notato atteggiamenti minacciosi o avesse avuto sospetti su alcuni passeggeri, non avrebbe certo esitato ad allertare le autorità competenti forte anche della registrazione video a disposizione. Cosa della quale, al momento non risulta traccia.

C.C. – S.T.

 

LEGGI ANCHE:

“RAGAZZA IMPORTUNATA SUL BUS
DA STRANIERI DEI RESINELLI”. 
LO DENUNCIA ZAMBETTI (LEGA)

 

 

 

 

 

Pubblicato in: politica, Immigrazione, Città, Ballabio, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati