MORTE POLIZIOTTO: IN COMA
IL MALVIVENTE SOPRAVVISSUTO.
ANCORA IN FUGA I COMPLICI

PISCHEDDA F POLSTRADALECCO – È ancora in gravissime condizioni il moldavo di 25 anni sopravvissuto giovedì sera alla caduta che invece ha strappato la vita all’agente di polizia Francesco Pischedda. Accusato di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione, sebbene in coma, la stanza nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Manzoni” di Lecco continua ad essere piantonata.

Si fa sempre più reale inoltre – rivela Il Giorno – l’ipotesi di indagarlo anche per omicidio in seguito ad altro reato, nel frattempo le speranze sono che la sua salute migliori così che possa essere interrogato dagli inquirenti, ancora alla caccia degli altri complici che in quella serata maledetta dettero il via all’inseguimento.

La testimonianza del moldavo si rende particolarmente preziosa perché nessuno avrebbe assistito direttamente all’inseguimento né tantomeno alla caduta. Ieri gli investigatori avrebbero controllato all’ospedale di Morbegno due possibili sospetti, ma subito si è accertata la loro estraneità alla vicenda.

> MAGGIORI DETTAGLI su
il giorno quotidiano logo link

 

 

 

Pubblicato in: Città, Lago, Nera, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati